Pontecorvo – Referendum costituzionale: Per un voto consapevole. Iniziativa del Pd

“Un appuntamento da non perdere per capire la riforma e per esprimere un “voto consapevole” cosi commenta Daniele Mattaroccia, segretario del Pd di Pontecorvo, l’iniziativa di Mercoledi 9 Novembre 2016 ore 17:30 Biblioteca Comunale di Pontecorvo, che lo vedrà coinvolto insieme al sottosegretario alla Giustizia on. Gennaro Migliore, al deputato on. Nazzareno Pilozzi, all’assessore regionale all’Ambiente e Rifiuti on. Mauro Buschini, al segretario provinciale del Pd di Frosinone Simone Costanzo, al presidente del Pd di Frosinone, nonché sindaco di Paliano Domenico Alfieri e al presidente del comitato “Pontecorvo dice si – Basta un Si” e amministratore del comune di Pontecorvo Gabriele Tanzi.
“Abbiamo pensato questa iniziativa con l’amico Gabriele Tanzi e tutti gli amici del partito di Pontecorvo per permettere a tutti di conoscere la riforma ed esprimere un voto sulla stessa senza pregiudizi o considerazioni che provengono da posizioni politiche e non di merito sulla stessa.
Ci fa piacere che il parterre degli interventi sarà altamente qualificato prevedendo l’intervento del sottosegretario Gennaro Migliore e del deputato Nazzareno Pilozzi, entrambi sostenitori diretti della riforma nei passaggi parlamentari, che sapranno trasmettere la vera portata di una tale riforma costituzionale, inoltre, con gli altri interventi istituzionali e politici, potremo capire la riforma per quanto possa incidere nelle nostre realtà locali andando a chiudere un quadro complessivo nell’unica ottica di rendere consapevoli i cittadini su ciò che dovranno decidere il prossimo 4 dicembre 2016”.
Della stessa idea il presidente del Comitato “Pontecorvo dice si – Basta un sì” Gabriele Tanzi : “L’iniziativa di Mercoledi 9 Novembre alle ore 17:30 presso la biblioteca comunale di Pontecorvo, è aperta a tutti sia che votino SI sia che non abbiano ancora maturato la propria decisione, addirittura potrebbero essere interessati anche coloro che sono convinti di votare per il NO, andando a rafforzare o mettere in dubbio la propria visione! L’importanza del dibattito sulla riforma ruota proprio sulla conoscenza della stessa e per questo ce la stiamo mettendo tutta per farla conoscere e per farne capire la portata ai cittadini.
Per questo motivo invito tutti a partecipare per un “voto consapevole” il prossimo 4 dicembre!”