San Vittore del Lazio- Segnaletica stradale anno zero

Segnaletica stradale anno zero: l’Amministrazione comunale di San Vittore del Lazio rifà il look totale alla viabilità del territorio sul fronte della segnaletica e interviene specificatamente su quei luoghi in cui l’utilizzo di nuovi e moderni strumenti possa scongiurare sinistri stradali, in primis in località San Cesario, dove sono stati installati dei dissuasori luminosi per gli attraversamenti.
Appare evidente come, dopo gli interventi mirati del team amministrativo guidato dalla Sindaca Nadia Bucci, la viabilità sanvittorese possa godere di un decoro e, in particolare, di una utilità pratica che non si riscontravano da anni.
Lo stesso largario antistante il cimitero comunale è stato restituito alla sua funzione di vero e proprio parcheggio, dotato com’è ora delle marginature colorate per l’incasellamento delle varie tipologie di veicolo, così come le strade cittadine, in punti di intersezione (come da via Orto Murato in immissione su via Provinciale) e slarghi finalmente hanno specifiche e precise indicazioni cromatiche; questo allo scopo di consentire scorrevolezza, fluidità, praticità di orientamento alla guida e, come conseguenza diretta, il che non è poco, una visibilità complessiva che, unitamente ad una retta condotta di guida, sono deterrente fierissimo dei sinistri stradali.
Si è proceduto anche alla riattazione del famoso tratto di Casilina subito dopo la rotonda in direzione Cassino, con una situazione di dissesto sanata con gabbionature di metallo.
In merito alla questione dei dossi rialzati sempre in zona San Cesario, l’Amministrazione sanvittorese fa sapere che ha sollecitato, attraverso i settori tecnici preposti, l’ente deputato alla loro vidimazione ed omologazione legale, l’Astral, allo scopo di verificare la fattibilità della loro installazione; la risposta è stata negativa e motivata: trattandosi di una strada a scorrimento veloce, un dosso rialzato potrebbe costituire, per un automobilista che non sia già in ottemperanza ad un limite di velocità moderata tipico dei centri urbani, addirittura motivo di incremento per gli incidenti stradali.
Il progetto generale non si esaurisce qui ad ogni modo: altri interventi di specifica e mirata manutenzione sono in cantiere per i prossimi mesi.