San Giorgio a Lri – Domenica la 34esima edizione del Carnevale

Tutto pronto per la 34esima edizione del Carnevale sangiorgese: martedì sera nella sala consiliare c’è’ stata la conferenza stampa di presentazione della kermesse più seguita della Valle dei Santi.

Alla presenza del vice sindaco Massimo Terrezza, dell’assessore alla Cultura Ilenia Nardone e del consigliere comunale Roberto Macera i carristi e realizzatori dei gruppi mascherati hanno presentato le loro opere.

Due i carri allegorici: La Bella e la Bestia di Fabio Castelli e I minions di Arturo Granieri. Quattro i gruppi mascherati: La banda dei Minions di Giampiero Meta; “S stea megl quan s stea peg” (Si stava meglio quando si stava peggio, ndr) di Gianni Della Rosa; Arca di Noe Rosaria Guida e I Promessi Sposi di Antonio D’Alfonso.

Domenica 26 febbraio la sfilata inizierà alle 14 da piazzale degli Eroi e proseguirà per le vie del centro. Alle 18 la premiazione e a seguire polenta e vino da parte della Proloco.

“Il carnevale sangiorgese è una grande tradizione, non a caso siamo arrivati alla 34esima edizione. Cultura e tradizioni di un intero territorio che si riconoscono nel nostro carnevale. Invitiamo tutti a partecipare sarà una grande festa per le famiglie. Un giornata di sana allegria. Ringraziamo i carristi, vera linfa vitale della manifestazione, anche perché quest’anno sono entrate in campo le nuove leve, ma anche gli esponenti dell’amministrazione comunale (Roberto Macera, Ilenia Nardone, William Alabiso, Enrico De Simone ed Elvira Corsetti) per l’impegno profuso”, hanno affermato il sindaco

Modesto Della Rosa e il vicesindaco Massimo Terrezza.

“Entusiasmo, partecipazione e grande attesa: il carnevale sangiorgese coinvolge sempre. Ma da qualche anno, ormai, c’è stata un’evidente crescita culturale e artistica. La 34esima edizione verrà ricordata come l’avvio delle nuove generazione, infatti, pur mancando alcuni storici carristi ci sono molte nuove leve e questo non può che farci piacere”, ha aggiunto l’assessore alla Cultura Nardone.

“Sono 20 anni che lavoriamo per la crescita del carnevale, con quest’amministrazione che, a noi carristi, ci ha dato sempre più considerazione è arrivata la svolta tant’è che la qualità dei carri è notevolmente cresciuta. Vorrei chiarire, infine, che la scelta di sfilare la domenica è dettata dal fatto che tutti, anche i genitori che lavorano, possono partecipare e festeggiare con i figli. Il carnevale sangiorgese è una grande festa per le famiglie”, ha commentato  Fabio Castelli, storico costruttore di carri.