Pontecorvo – Impianto Biomassa: il comune dice “No”. Mondonuovo:”Progetto nel rispetto della legalità”

La maggioranza consiliare ha appreso dall’Area la richiesta relativa alla concessione di una Pas (Procedura abilitativa semplificata) da parte della società Mondonuovo Srl per la realizzazione di un impianto di cippato da biomassa legnosa per la produzione di energia elettrica fino a 200 Kw in località Le Cese, subito allarmata ha annunciato che adotteranno tutti gli atti necessari per tutelare la salute dei cittadini.
Premesso – hanno esordito dalla maggioranza – che la linea all’Ambiente e dell’amministrazione comunale è stata chiara e certificata con la delibera di consiglio del 23 settembre 2015, votata dalla sola maggioranza, con la quale è stata espressa la contrarierà all’allocazione sul territorio comunale di qualsiasi impianto insalubre e non previsto dalla legge come produttore di energia alternativa e pulita; premesso, inoltre, la politica ambientale a tutela della qualità dell’aria con l’istituzione delle domeniche ecologiche; premesso che il territorio di Pontecorvo è sede della Denominazione di origine Protetta del peperone, che potrebbe subire gravi danni da tale insediamento; premesso, infine, il rapporto Eras sulla grande incidenza delle malattie tumorali nelle area dove ci sono impianti di trattamento rifiuti, si ribadisca la contrarierà a qualsiasi impianto insalubre. Ribadiamo con forza e determinazione la nostra contrarietà agli impianti insalubri, lo abbiamo detto in campagna elettorale, lo ribadiamo ora. L’amministrazione comunale porrà in essere tutti gli atti necessari affinchè si vada a tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini”; hanno concluso dalla maggioranza.
Dalla società Mondonuovo si apprende che “si tratta di un progetto nato e ispirato alla più moderne forme di produzione di energia che rispetta pienamente i principi che la legge impone” ed è pronta, “nell’alveo della legalità, a rispondere a qualsiasi iniziativa che l’amministrazione comunale intenderà portare avanti“.