Cassino – Play station con truffa: la Polizia di Stato denuncia due persone

Gli uomini del Commissariato di Cassino denunciano due crotonesi : avevano truffato on line un ignaro 32enne  per l’acquisto di una play station.

Un 32enne, residente in un paese della Valle di  Comino,  acquista una play station, da un sito specializzato. Effettua un  versamento  di 150 euro su postepay, come indicato nell’annuncio on line, dove vengono anche forniti  i  recapiti di telefonia mobile ed e- mail . Trascorso il necessario tempo tecnico per la spedizione, nonostante i numerosi solleciti, del gioco elettronico non si ha traccia. L’uomo, sospettando di essere stato truffato, decide, pertanto, di denunciare l’accaduto presso gli Uffici del Commissariato di Cassino. Scattano immediatamente gli accertamenti  per risalire all’identità degli intestatari della postepay e dell’utenza di cellulare. Il titolare della carta prepagata risulta essere un 39enne residente in provincia di Crotone,   mentre l’intestatario dell’utenza telefonica è un 29enne suo concittadino. I due “soci in affari”, entrambi con pregiudizi di polizia per reati simili, vengono deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di truffa in concorso.  Il contrasto dell’attività illegale è l’obiettivo primario della Polizia di Stato, che nella città di Cassino è sempre in prima linea con un’intesta attività investigativa e di controllo del territorio. Anche nella giornata di ieri è stato, infatti,  effettuato un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, con particolare attenzione agli ambienti scolastici.