Pontecorvo- Casa della salute, nuovi servizi e future opportunità: vertice Asl-Comune

Casa della salute e nuovi servizi: vertice Asl – amministrazione comunale. Si è tenuto stamattina l’atteso incontro tra la Asl di Frosinone (rappresentata dai medici D’Ambrosio e De Vendictis) e l’amministrazione comunale (il sindaco Anselmo Rotondo, l’assessore Gianluca Narducci, l’assessore Nadia Belli e la delegata ai Consorzio dei servizi sociali Francesca Gerardi).

“In premessa – ha spiegato il sindaco Rotondo – abbiamo espresso la nostra disapprovazione per l’assenza al tavolo di confronto del commissario Asl Macchitella. Dal canto nostro abbiamo ribadito che la sanità non deve essere tirata nell’agone dello scontro politico, per cui è stata ribadita la totale collaborazione per il bene dei cittadini – utenti.

In riferimento al servizio Utr c’è stato spiegato che non occorreva alcuna rassicurazione, come invece la minoranza ha sbandierato ai quattro venti, semplicemente perché la permanenza di tale servizio non è mai stata in discussione, perché il pensionamento dell’attuale responsabile non interromperà il servizio.

E’ stato discusso, inoltre, dell’attivazione del centro Alzheimer diurno, ma c’è la possibilità anche di un centro regionale per l’autismo, tematica che la Asl discuterà con Francesca Gerardi per conto del consorzio dei servizi sociali del cassinate. Uno dei due servizi sarà attivato alla casa della salute. È stato chiesto, poi, il potenziamento del Pat, lo stesso è stato fatto per il reparto infermieristico con l’innalzamento a 40 posti letto.

Per quanto concerne l’Ecografo da consegnare al servizio di Cardiologia gestito dall’ottimo dottor Calcopietro, c’è stata mostrata la documentazione per il bando di acquisto.

È stata, inoltre, chiesta la rassicurazione per la permanenza del servizio di endoscopia.

Abbiamo sollecitato, come da accordi con il commissario Macchitella, l’attivazione dello screening mammario con l’ecografo digitale della Casa della Salute e l’ambulatorio Ape per le i piccoli interventi chirurgici. Per il servizio bar,  non attivo ormai da 3 mesi, presto sarà emanato il bando.

Particolare attenzione, infine, per l’attivazione del Corso di Fisioterapia oltre all’Infermieristica. Auspichiamo che l’esito a tali richieste arrivino in prima persona dal commissario Macchitella, senza intermediari”, ha concluso il sindaco.