Pontecorvo – Primarie Pd: domenica gazebo in Piazza Porta Pia dalle 8 alle 20

Domenica 30 Aprile 2017 dalle ore 8 alle ore 20 presso il Gazebo allestito in Piazza Porta Pia si potrà esprimere una preferenza per decidere, nella maniera più democratica possibile, il nuovo segretario del Partito Democratico, nonché il prossimo candidato alla leadership del centrosinistra per le elezioni nazionali”, cosi commenta lo svolgimento delle elezioni primarie il segretario del PD di Pontecorvo, Daniele Mattaroccia.
“Le primarie che si svolgeranno domenica sono fondamentali per il futuro del nostro partito, i simpatizzanti e iscritti potranno scegliere tra Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano, tutti ottimi candidati che, però, hanno idee molto diverse sul come gestire il futuro del partito e anche su quale strada intraprendere per migliorare la nostra amata Italia.
Personalmente scelgo, in coerenza con quanto già fatto nel passato, di sostenere Matteo Renzi per permettergli di continuare quel percorso interrotto con la sconfitta dei SI allo scorso referendum del 4 Dicembre 2016; da li, infatti, il nostro paese è fermo e i tanti signori e partiti che hanno appoggiato il NO non hanno ancora nemmeno proposto (vedasi il richiamo del Presidente Mattarella in questi giorni) quella famosa legge elettorale che, all’epoca, promettevano di poter fare in meno di una settimana, insomma il nulla!
Ecco perché occorre ripartire e farlo in fretta appoggiando il candidato più credibile in questa situazione di forte incertezza globale.
Comunque vada sarà una grande giornata di democrazia che si discosta fortemente dalle scelte di altri che decidono con pochi click o con riunioni di poche persone, il nostro partito si apre alla società e lascia scegliere i cittadini su quale sia il miglior percorso da intraprendere, per cui il mio auspicio e che ci sia la maggiore partecipazione possibile, questa sì, sintomo di attivismo da parte dei cittadini!”
Chi vorrà votare potrà recarsi presso il seggio con la propria carta di identità ed esprimere la propria preferenza.