Ciacciarelli (Fi) : valorizzazione patrimonio naturale del territorio

Ha avuto luogo la scorsa domenica, sulla vetta del Monte Maio, famoso per essere stato centro della linea Gustav durante le cruente battaglie della Seconda Guerra Mondiale, al confine tra i comuni di Coreno Ausonio e Vallemaio, in una cornice mozzafiato che sovrasta la Valle del Liri ed il Golfo di Gaeta, un iter escursionistico, tra i boschi, di un gruppo di appassionati volontari e simpatizzanti di associazioni di ecologia ed ambientalismo italiano, Ekoclub International e F.I.D.C., che vivono, valorizzano e lavorano ogni giorno per migliorare l’ambiente e tutto ciò che in esso vive. Rispettivamente capitanati dal vicepresidente provinciale Ekoclub, Daniela Iovine e dal referente F.I.D.C. di San Giorgio a Liri, Sandro Domenicone, hanno conquistato quota 976 m s.L.m. per rendere omaggio al Tricolore italiano accompagnati dal sindaco di Vallemaio Fabio Merucci e dal dott. Pasquale Ciacciarelli, il quale ha promosso l’iniziativa, omaggiandola della nuova bandiera tricolore italiana. Il rappresentante F.I.D.C. ed il gruppo lavoro della sezione, nell’occasione hanno voluto ricordare con un nobile gesto d’affetto un grande uomo prematuramente scomparso, lasciando sulla vetta del Monte una targa commemorativa in ricordo dell’amico Basilio Demedi, socio dell’associazione e consigliere comunale di Vallemaio. Ringrazio la vicepresidente dell’Ekoclub ed il rappresentante di Federazione Italiana della Caccia per la grande disponibilità dimostrata, dichiara Ciacciarelli. Mi preme lanciare una proposta, una proposta di valorizzazione del contesto montano, che permetta ai giovani ed a quanti amano la natura di scoprire le bellezze naturali incontaminate del nostro territorio. Mi auguro che, a breve, quanti intervenuti siano disponibili per un’altra simile iniziativa, volta a sottolineare il valore del patrimonio naturale, a volte sottovalutato,  o semplicemente dato per scontato, del nostro territorio, un territorio montuoso, collinare che si estende fino al mare, come dimostra il caso del sopra citato Monte Maio, dal quale si può godere la vista mozzafiato del Golfo di Gaeta.