Cassino – Decretato il romanzo vincitore della XII edizione del premio Letterature dal Fronte

La cerimonia delle nomination della XII edizione del Premio internazionale LETTERATURE DAL FRONTE, dedicato quest’anno alla letteratura neogreca, è stata un successo. Il vincitore è  Gazmed Kapllani con “Breve Diario di frontiera” (735voti), seguito a ruota dal breve romanzo di Christos Ikonomou “Dal mare verrà ogni bene”(725). E’ arrivato terzo Titoli di coda di Petros Markaris che all’inizio era partito come favorito e quarto è arrivato il romanzo di Maro Duka L’Oro dei folli, dedicato al periodo della dittatura dei colonnelli.

Nella prestigiosa cornice della sala Restagno del Comune di Cassino è stata accolta una rappresentanza degli studenti dei sette Licei ed Istituti superiori che formano la Rete delle scuole di Cassino per LETTERATURE DAL FRONTE, che si è confrontata con i colleghi dei licei Petrarca di Trieste e della Scuola italiana di Atene.

Clara Abatecola, Segretario Generale dell’Associazione culturale LETTERATURE DAL FRONTE,  ha tenuto a sottolineare l’importanza della sede: “Quest’anno – ha detto – abbiamo chiesto all’Amministrazione di Cassino e in particolare all’assessora Nora Noury di celebrare questo importantissimo evento in una sede istituzionale. Abbiamo voluto che le scuole uscissero dal loro spazio tradizionale per incontrarsi con le Istituzioni e soprattutto per mostrarsi al territorio con una ufficialità riconosciuta”. Assolutamente d’accordo su questa impostazione si è detta la stessa Assessora Noury che ha invitato gli studenti a far tesoro delle letture che suggerisce loro LETTERATURE DAL FRONTE, “perché è la conoscenza che impedisce le crisi”. L’assessora alla cultura della città martire ha sottolineato: “Fin dal primo incontro ho trovato molto interessante e valido il messaggio portato avanti dal premio Letterature dal Fronte. Una iniziativa che affronta temi interessanti e attuali. Il confronto è una fonte di arricchimento per tutti, per gli studenti e per noi adulti. Ci sono temi che non possono essere mai dati per scontati e che è bene riattualizzare ogni volta. Quest’anno, in particolar modo, il premio ha permesso di affrontare argomenti molto attuali come la corruzione, la legalità e le migrazioni”.

Ad onorare la letteratura neogreca contemporanea, hanno accompagnato gli studenti di Cassino, in tutte le fasi  di lettura, di approfondimenti, di scelta e di voto, anche gli studenti delle due scuole di Trieste e di Atene, “lontane geograficamente, ma vicine negli intenti culturali”, come ha detto la Dirigente del Liceo classico-linguistico Petrarca, Cesira Militello.

Il dirigente della Scuola Italiana di Atene, Emilio Luzi ha anch’egli espresso la viva soddisfazione per la “condivisione di una esperienza culturale, così profonda e così formativa per le coscienze dei giovani”.

La manifestazione della Nomination è stata arricchita da una importante iniziativa di letture che hanno consentito a LETTERATURE DAL FRONTE  e alla Rete delle scuole di Cassino, di partecipare a pieno titolo alla manifestazione promossa dal MiBACT “il maggio dei libri”.

“Da Aristofane a Markaris: viaggio nella letteratura greca per la legalità” era il titolo dell’iniziativa per la quale alcuni studenti delle scuole partecipanti hanno letto brani di Solone, Aristofane, Omero, Seferis, Elytis, Theotokis, e brani tratti dai quattro romanzi in concorso, indossando le tradizionali maschere degli antichi attori greci, riprodotte dagli studenti del liceo artistico dell’IIS-Righi.

Ad aprire questa significativa manifestazione è stato un breve filmato messo a disposizione dal Drama Film Festival di Atene, per il tramite della Fondazione ellenica di cultura la cui direttrice Aliki Kefalogianni ha seguito con interesse e partecipazione i lavori degli studenti di Cassino.

Un cortometraggio molto toccante, su un tema molto dibattuto oggi dalla politica e nella società sia greca che italiana: l’immigrazione, nell’ingenua proiezione di un bimbo verso la vita negata.

“Tenero e forte, incisivo come una poesia e come la poesia racconta la realtà trascendendola” ha detto Clara Abatecola sottolineando che questo argomento sarà approfondito in occasione della premiazione, con una iniziativa specifica che vedrà un confronto tra esperti e con gli studenti.

Hanno accompagnato gli studenti di Cassino, Trieste e Atene due giovani esperti, la dottoressa Francesca Zaccone per la letteratura neogreca contemporanea e il dottor Francesco Scalora per la storia della Grecia contemporanea, due giovani ricercatori messi a disposizione dell’Associazione LETTERATURE DAL FRONTE, dalla nota esperta e traduttrice Paola Maria Minetti.

L’organizzazione della manifestazione da parte dell’ITCG-Medaglia d’Oro, capofila della Rete delle scuole di Cassino per LETTERATURE DAL FRONTE  e guidata con perizia dal dirigente Marcello Bianchi, ha ricevuto meritate congratulazioni e consensi da parte di tutti: un team di insegnanti motivati ed esperti ha consentito l’incontro via internet con le scuole di Atene e Trieste, studenti dell’Istituto, compenetrati nel ruolo di accompagnatori, hanno mostrato di saper affrontare con sensibilità e intelligenza l’auspicabile lavoro di domani.