Pontecorvo – “Tanzi e incoerente e sulle commissioni consiliari avevo ragione io”. Riccardo Roscia a tutto campo

“Caro Gabriele Tanzi, – si apre così l’appello di Riccardo Roscia a Gabriele Tanzi – nel rispetto dell’amicizia che ci lega, rispondo alla tua dichiarazione, che ritengo non coerente in quanto: …se fino ad oggi il Sindaco in primis oltre alla sua maggioranza, ha dichiarato continuamente che si stavano raggiungendo obiettivi programmatici, opere pubbliche, trasparenza amministrativa, abbassamento delle tasse e più servizi… Perché solo dopo un tuo errore di invio di un messaggio (veritiero) a Interno28, da parte del Sindaco, avete ammesso di non aver raggiunto gli obiettivi prefissati? Quale sarà questo sperato cambio di marcia, voluto dal Sindaco?..!! Io sinceramente penso che avete fallito e, interpreto, anche, tante perplessità di tanti cittadini delusi dal vostro fallimento, che avete dovuto ammettere solo per un invio sbagliato di un messaggio. Consegnare solo le deleghe – ha concluso Roscia  – e mantenere la fiducia al Sindaco, significa ammettere un tuo fallimento, ed io non credo che tu debba sacrificarti per una intera maggioranza allo sbando. Comunque, se vi fosse un po’ di coerenza e di orgoglio, dovreste rassegnare le dimissioni in massa, il tutto per il solo bene di Pontecorvo. Abbiamo appreso, inoltre, delle dimissioni dai membri della maggioranza dalle commissioni consiliari: altro atto di incoerenza, se mi aveste ascoltato le commissioni non sarebbero neanche state costitute perchè sono uno strumento che appesantisce l’attività amministrativa”.  

 

 

 

A