Pontecorvo – Roscia a valanga su Satini

di Riccardo Roscia *

Caro Assessore Avvocato Satini devo dire che in fatto di bugie e falsità stai superando il tuo maestro Sindaco. Prima di elencartele però mi corre l’obbligo di dirti che verso di te come verso nessun altro non ho il benché minimo rancore o odio ma indignazione profonda per come state disamministrando questa città. Mi chiami Signore pensando di offendermi ma mi fai un complimento e di questo ti ringrazio. Voglio ricordare a te e ai tuoi compagni di merenda che il titolo di consigliere mi è stato affidato dal popolo pontecorvese con oltre 3000 voti e sono convinto che la magistratura mi reintegrerà in consiglio e tu e i tuoi “amici” mi risarcirete personalmente e non con le tasche dei cittadini pontecorvesi. Ma andiamo alle tue bugie. Il giudice di pace purtroppo ha chiuso durante il tuo mandato di assessore tanto che il provvedimento definitivo è di qualche mese fa. Non sei stato in grado, dopo aver annunciato in consiglio che avevi salvato l’ufficio, di inviare il personale adatto a fare il tirocinio formativo in tribunale e così il ministero ci ha chiuso il servizio. Tu ed il sindaco avete ingannato i cittadini di s. Oliva quando avete fatto credere di volere presentare ricorso contro la chiusura dell’ufficio postale quando i termini erano scaduti. Non hai mosso un dito quando la provincia di è portato via il centro di formazione quando anche sotto la mia amministrazione ad un tentativo del genere mi opposi fermamente. Sulle scuole poi che dire….non sei capace di organizzare la minima manutenzione ordinaria e vuoi celare la tua incompetenza dietro la responsabilità di non si sa chi. A proposito quando apre l’asilo nido? Avete avuto tre mesi di tempo per programmare i lavori da fare ma solo oggi vi siete accorti che mancavano i soldi e avete fatto un prelievo dal fondo riserva che poteva essere fatto mesi fa. Per quanto riguarda la gente, ti posso garantire, e ne ho testimonianza tutti i giorni, che non aspettano altro che andiate a casa. Una domanda però vorrei rivolgerti ma sono sicuro che non mi risponderai: come mai, dopo aver detto l’esatto contrario, avete rinnovato il contratto alla Tre Esse? Comunque ribadisco che verrai ricordato come l’assessore sotto il cui mandato Pontecorvo ha collezionato solo chiusure di uffici e servizi afferenti alla tua delega e di questo non dovresti proprio essere fiero e orgoglioso anzi dovresti provare un solo sentimento: vergogna!

Capogruppo di Minoranza *