Pontecorvo – Il Comune assegna una sede al Consorzio di Tutela del Peperone Dop

Assegnata una sede al consorzio di tutela del Peperone Dop di Pontecorvo. Grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale di Pontecorvo, del sindaco Anselmo Rotondo e dell’assessore all’agricoltura Nadia Belli, lunedì pomeriggio è stato sottoscritto (nella foto), con il presidente del Consorzio Luigi Castrechini, il contratto di concessione a titolo gratuito dei locali di via Mura Sant’Andrea all’interno dell’ex Caserma dei carabinieri.
“Abbiamo ascoltato di tutto e di più sulla tutela, sulla promozione sulla gestione della produzione del peperone Dop ma, ad inizio mandato ci siamo accorti  che il Consorzio che deve tutelare il peperone era senza una sede, per cui siamo attivati e abbiamo trovato una soluzione.
Si parla molto di peperone Dop, sono state fatte feste non istituzionali c’è stato buttato fango addosso, ma noi stiamo facendo i fatti e questo è un fatto che nessuno può negare come nessuno può negare la promozione che stiamo facendo del peperone Dop, non a caso qualche settimana fa è arrivato un prestigioso premio ritiraro, al Senato della Repubblica, che indica come via del gusto la città di Pontecorvo perché c’è il peperone che viene prodotto commercializzato e promosso in maniera eccellente.
Non resta che augurare buon lavoro ai consorziati e come sempre l’amministrazione comunale è a disposizione di tutti per il bene di Pontecorvo e dei suoi prodotti”, lo affermano in una nota congiunta il sindaco Anselmo Rotondo e l’assessore Nadia Belli.