Pontecorvo -Derattizzazione, Paolo Renzi torna sulla questione

“Aspetto di sapere perché la scuola non fu chiusa appena riscontrato il problema”. Così Paolo Renzi che, a seguito della nota inviata dalla ASL, torna sull’ordinanza con la quale fu chiusa la scuola dell’infanzia del secondo istituto comprensivo a causa della presenza di topi.

Il servizio igiene della Asl in una lettera ha preso atto della debellazione dei roditori, ma ha messo in un luce anche un altro aspetto: “La lotta ai roditori – scrivono nella lettera inviata, tra gli altri, anche ai carabinieri – va affrontata anche con il controllo dell’area esterna mediante pulizia dell’area prospicente la scuola, sfoltimento periodico della vegetazione erbacea e arbustale sia del cortile scolastico che dell’area circostante. In particolare oltre la rete di recinzione retrostante l’immobile scolastico è presente una vasta area in stato di degrado e abbandono con due ruderi ricettacoli di rifiuti solidi e un folto canneto con resti di vegetazione e cumuli, facile habitat per insetti, roditori e animali in generale”.