Cassino – Pa.L.Mer. tra i protagonisti dello sviluppo tecnologico territoriale

Tra i 15 progetti innovativi sulla reindustrializzazione e l’inserimento della nostra regione nella strategia nazionale ed europea per l’industria 4.0 finanziati in questi giorni dalla Regione Lazio e promossi da aziende operanti nelle province di Latina e Frosinone, rientrano ben quattro iniziative frutto dell’interazione tra il sistema imprenditoriale, il Pa.L.Mer. (Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale) e l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Progetti a valere su tematiche quali la mobilità sostenibile e intelligente, lo smart building, l’agricoltura di precisione e la “medicina del benessere” che prevedono investimenti in attività di ricerca e sviluppo, asset materiali e immateriali per quasi tre milioni di euro con un beneficio per le imprese e gli organismi di ricerca coinvolti di 1,4 milioni di euro.

Pa.L.Mer. – Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale, conferma così sia il suo ruolo attivo nel favorire la diffusione delle competenze universitarie e della ricerca per l’innovazione del sistema produttivo e sociale del territorio che la capacità di fungere da acceleratore del trasferimento tecnologico a supporto delle imprese. Processi e percorsi progettuali hanno visto coinvolti imprese “storiche” e startup innovative consentendo, anche nel caso di iniziative che non hanno trovato positivo riconoscimento talvolta per motivi formali, di attivare rapporti e collaborazioni che potranno generare importanti sviluppi futuri.

In una realtà territoriale complessa, storicamente evoluta ma proiettata appunto verso un nuovo futuro, un Parco Scientifico come Pa.L.Mer. punta a valorizzare le sue specificità e competenze e quelle dell’ecosistema territoriale attraverso l’importante presenza dei propri laboratori a Latina e a Ferentino in fattiva coabitazione  e collaborazione con lo “Spazio Attivo” di Lazio Innova.

Oltre duecento progetti di innovazione realizzati, più di mille clienti provenienti da ogni parte d’Italia e servizi esclusivi in molti settori industriali sono alcuni dei numeri di una realtà territoriale capace di offrire servizi esclusivi, innovativi e con lo sguardo sempre rivolto alle dinamiche produttive globali.

Pa.L.Mer.  è, tra l’altro, Organismo Notificato accreditato da Accredia e riconosciuto dal Ministero per lo Sviluppo Economico per la certificazione di prodotto di tutti gli “Utility Meters” o contatori domestici intelligenti cuore delle SMART  Cities. Palmer è riferimento territoriale sui temi tipici della metrologia industriale e opera in collaborazione con il Dipartimento DIEI dell’Uniclam nella taratura di misuratori di velocità di autoveicoli (autovelox e telelaser) per certificarne il corretto funzionamento secondo i dettami del recente DM.

Con una regia condivisa con  il Dipartimento DICEM dell’Ateneo Cassinate, Palmer organizzerà ad aprile “Aerosols 2018 – 5° Workplace and Indoor Aerosols Conference”, conferenza internazionale sulle tematiche connesse alla qualità dell’aria negli ambiti civili e industriali, che vedrà la partecipazione dei massimi esperti nel settore.

Infine, il Palmer è fortemente coinvolto nella realizzazione dell’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata ALAMER che il Cosilam (Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale) e l’ateneo cassinate hanno candidato allo specifico bando regionale.