Cassino – Cultura della legalità: i carabinieri salgono in cattedra

Nella mattinata di ieri, nell’ambito delle iniziative connesse al protocollo d’intesa tra l’Arma dei Carabinieri ed il Ministero dell’Università e della Ricerca sulla“formaziodistruttivi per la propria ed altrui incolumità, come l’uso di droga e di alcool. All’incontro, introdotto e moderato sapientemente dalla direttrice scolastica Dott. Vincenza Simeone, ha partecipato anche Don. Luigi Merola, presidente della fondazione “A voce d’è Creature” di Napoli, che ha portato la testimonianza del suo operato sociale tra i ragazzi emarginati e abbandonati dalla società. “L’illegalità si lega inesorabilmente all’ignoranza”. Questo è il principio fondamentale che i giovani studenti hanno appreso dalle parole dei relatori. Studiare per crescere culturalmente significa avere le armi per non cadere nelle insidie della vita e vivere in armonia sociale. Numerose cono state le domande degli studenti rivolte ai relatori, tese ad approfondire e conoscere maggiormente la loro professionalità.

La dirigente scolastica alla fine dell’incontro, ha rivolto un plauso ed un ringraziamento alle personalità intervenute e uno particolare all’Arma dei Carabinieri che con queste iniziative si avvicina ai giovani studenti, che saranno i futuri cittadini di domani.