Frosinone – I giovedì dell’Accademia: appuntamento il 15 marzo

Giovedì 15 marzo 2018 alle ore 16,00, presso la sede dell’Accademia nel palazzo Pietro Tiravanti, avrà luogo il terzo incontro della nuova edizione de I giovedì dell’Accademia, in sinergia con la Banca Popolare del Frusinate, Otovision e Arkengraf, che continuano ad offrire al pubblico la possibilità di conoscere i protagonisti della cultura italiana e internazionale e l’occasione per approfondire tematiche di questo nostro tempo. Come per le precedenti edizioni, anche per quest’anno le proposte dall’Accademia, per affermare con determinazione il proprio ruolo nel territorio frusinate spaziano dalle arti visive alle discipline dello spettacolo, dal marketing al giornalismo.

Tra febbraio e giugno, infatti, sono ospiti dell’Accademia personaggi del mondo dell’arte, dello spettacolo, del giornalismo, Alessio Boni 22 febbraio, Mario Messina 8 marzo, PIF 15 marzo, Violante Placido 19 aprile, Simona Marchini 26 aprile, Gianni Dessì 3 maggio, Paolo Virzì 10 maggio, Nunzio 17 maggio, Sergio Rubini 24 maggio, che attraverso, ricordi ed esperienze propongono riflessioni sulla cultura, l’arte e l’attualità.

Ancora una volta l’Accademia invita tutti a partecipare a uno dei momenti più importanti dell’attività didattica: il fondamentale dialogo con artisti, galleristi, pubblicitari, registi, attori, conduttori televisivi, che proporranno la loro interpretazione della realtà contemporanea attraverso il racconto della loro esperienza.

L’ospite del terzo incontro dell’edizione 2018 è Pierfancesco Diliberto, in arte PIF, siciliano, classe 1972, noto conduttore televisivo e ideatore del programma di MTV “Il testimone”, Pif è anche un apprezzato conduttore radiofonico (su Radio 2 conduce attualmente con Michele Astori il programma “I provinciali”), regista e attore.

Figlio d’arte, fin dall’età di 10 anni Pif si appassiona al cinema e dopo aver ottenuto il diploma scientifico decide di trasferirsi a Londra dove inizia a frequentare corsi di media practice.

Vincendo un concorso di Mediaset nel 1998 ha l’opportunità di lavorare come assistente accanto al grande regista Franco Zeffirelli per le riprese del film “Un thè con Mussolini” e a Marco Tullio Giordana per il film “i cento passi”. Nel 2001 esordisce come autore del programma di Italia 1 “Candid & Video Show”. Nello stesso anno entra nella redazione delle “Iene”, inizialmente come autore e successivamente fino al 2007 come inviato. E’ proprio n questa sede che il collega Marco Berry gli assegna il soprannome di Pif. Nel 2007, raggiunge l’apice del successo realizzando la sua prima trasmissione da protagonista:“Il Testimone” programma originale ed innovativo, in collaborazione con Mtv Italia, armato solo di una piccola telecamera segue persone comuni e celebrità, in Italia e nel Mondo, occupandosi di tutte le fasi di realizzazione dello show, dalle riprese al montaggio.  Pubblica inoltre il racconto “Sarà stata una fuga di gas” nel libro “Dove eravamo. Vent’anni dopo Capaci e Via D’Amelio“, in occasione del ventesimo anniversario della morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. La sua carriera non si limita solo al piccolo schermo, nel 2013 recita nella commedia “pazze di me” di Fausto Brizzi condividendo la scena con la grande attrice italiana Loretta Goggi, ma soprattutto intervista Ettore Scola nel documentario sul compianto regista italiano intitolato “Ridendo e Scherzando”.

Nel 2013 debutta alla regia con il suo primo lungometraggio “La Mafia uccide solo d’estate” che lo vede anche nel ruolo di attore protagonista accanto a Cristiana Capotondi e per il quale vince un David di Donatello come miglior regista esordiente. Il secondo lungometraggio, presentato alla Festa del cinema di Roma, arriva nel 2016 con “In guerra per amore” che lo vede ancora come protagonista accanto a Miriam Leone. Nel 2016 torna come conduttore nella squadra delle “iene”. Il 23 maggio 2017 partecipa insieme a Fabio Fazio e a Roberto Saviano alla trasmissione di Rai 1 in diretta da Palermo, “Falcone e Borsellino” in occasione del 25º anniversario della Strage di Capaci e della Strage di via D’Amelio. Nell’ultimo periodo è stato ospite nella trasmissione “Danza con me” condotta da Roberto Bolle. Torna su Tv8 con il programma “il candidato va alle elezioni” dove, insieme a Mauro Casciari, segue alcuni candidati durante la campagna elettorale per le elezioni politiche del 2018