Pontecorvo – Benedetto Caucci nel brano di Levante: “Pezzo di me”

Quattro mesi fa, all’uscita del mash-up “5 songs to make a Christmas Tree”, aveva promesso novità e oggi, Benedetto Caucci, ha mantenuto le promesse. Dopo il suggestivo travel-music video, realizzato a metà Febbraio, in cui si esibisce lungo le strade di Amsterdam, l’artista torna proponendo una caratteristica versione del brano di Levante: “Pezzo di me-“. 

Il cantante pontecorvese, volendo mettere a nudo l’essenza della canzone, si affida al semplice ma efficace arrangiamento di Gianluca Semeoni. Uno dei tanti giovani talenti che Benedetto ha saputo riunire attorno a questo suo progetto. Ad Alessandro Di Cori è stata affidata la ritmica percussiva del brano, mentre Francesc’angela Rinaldi, disegnatrice romana, è la protagonista del video diretto, ripreso e montato da Angelo Picca. Il videomaker sceglie un’ambientazione familiare: dallo studio del cantante al soggiorno, si alternano scene di backstage e disegno. Filo conduttore è l’artwork della talentuosa artista, capace di coniugare tratti di matita e oggettistica. Il risultato è la rappresentazione dell’equilibrio tra passione e dedizione, felicemente trovata dal gruppo nello sviluppo dell’idea. 

«Sono felice di quello che il pezzo mi ha dato e della luce che sono riuscito a restituirgli, una luce diversa: la nostra» ci racconta Benedetto, «la prima volta che l’ho ascoltata ero sotto casa in macchina: mi ha stregato». Tanto da arricchirlo con una personale considerazione fatta dal gruppo: «l’ambiguità della frase “pezzo di me-“ ci ha fatto pensare all’abitudine degli scarabei stercorari di creare pallottole di escrementi per trasportare più facilmente il cibo verso un nascondiglio o per tenere al sicuro le loro uova. Le spingono lungo una linea retta, orientandosi grazie alla luce prodotta dalla via lattea e, se incontrano un ostacolo, lo scavalcano, senza cambiare direzione».

Il cantante continua poi: «Il loro comportamento non è diverso dal nostro: incontriamo una persona, ci leghiamo a lei e ne facciamo una parte di noi, in cui mettiamo al sicuro segreti, sogni e dolori. Percorriamo assieme una parte della nostra vita, o per i più fortunati tutta, e con lei cerchiamo di superare ogni ostacolo. A volte, però, finisce tutto nella me-»