Elezioni/Aquino – Mazzaroppi apre a De Carolis: “Si può disegnare un percorso comune”

Mazzaroppi raccoglie la proposta della De Carolis. “Si può disegnare un percorso comune non sulle postazioni ma su un programma rispondente alle esigenze della comunità”.

Con questa dichiarazione il Sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi, leader indiscusso di Aquino nel cuore, per la prima volta, si “intromette” nella querelle in atto tra le componenti dell’ormai dissolto schieramento denominato Cambiamo Aquino. Ho assistito da spettatore terzo ai continui accadimenti che hanno investito la compagine che si è opposta in maniera biliosa, rancorosa, talvolta eccessivamente virulenta, alla mia amministrazione. “Ora – continua il Sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi – dopo il ritiro di chi aveva avanzato quella proposta, in parte confluita nell’altra lista che mi si oppone quale alternativa, prendo atto di una serie di fatti nuovi che, tramite il Consigliere Cinzia De Carolis e di altri suoi candidati, sono stati posti all’attenzione dell’opinione pubblica. Ho letto che sono state avanzate delle proposte molto serie e condivisibili. Sono disposto ad un dialogo costruttivo che ponga il bene dei cittadini e la crescita della comunità al posto di rilievo di ogni base di consultazione riconoscendo, a chi ha svolto una funzione amministrativa importante ed essenziale all’interno del Consiglio Comunale e che ha delle buone idee, la giusta dinamica del principio di suggerimento e di proposta. Specifico che se ci dovessero essere delle convergenze esclusivamente programmatiche condivise e, sottolineo, dato che ho presentato la lista dei candidati che mi affiancheranno nella prossima tornata amministrativa, non relative alla suddivisione delle cosiddette poltrone si potrà disegnare un percorso comune. Tutto ciò, è ovvio, nel supremo e superiore interesse della comunità allo scopo di concorrere il più possibile, in maniera ampiamente e diffusamente condivisa, all’elaborazione di un programma naturalmente rispondente alle esigenze della comunità che rappresentiamo. Per risolvere i problemi della gente – continua il Sindaco Mazzaroppi – serve la maggiore unità possibile, non bisogna creare ulteriori lacerazioni o favorire i disegni strani, come quelli di Della Posta e Ferone o di chi si professa nuovo ma è più vecchio del vecchio, dettati dall’incoerenza, dalla presunzione e dall’ambiguità; è indispensabile, invece, costruire valori condivisi, basati su un disegno comune che, senza badare ai posti da occupare, si guadagnino la credibilità nelle coscienze dei cittadini. Occorre far comune contro gli aspetti preoccupanti della politica e contro un sistema logorato da logiche avventurose e perverse. Bisogna creare, per il bene della Città e dei cittadini, la maggiore serenità ed unità possibili”.