Pontecorvo – Consuntivo 2017: l’intervento di Renzi è Sardelli

Nel consiglio comunale del 28 maggio  era all’ordine del giorno  l’ approvazione  del consuntivo 2017 del Comune di Pontecorvo,  il quale presentava un disavanzo di circa 570 mila euro.  Il sottoscritto insieme ad Annarita Sardelli  ha fatto rilevare  che detto  disavanzo  risultava impropriamente  coperto  da una manovra di recupero   di fondi attraverso  la vendita  di beni  immobili comunali  nell’arco di un triennio.

In altre parole l’amministrazione comunale ha ritenuto  che il debito di 521.000 euro potesse essere estinto con gli introiti futuri derivanti dall’alienazione di beni del patrimonio comunale.  Detta manovra è a nostro parere    del tutto  errata  poiché ad oggi di certo vi è soltanto il debito, mentre i fondi  che  secondo la manovra  dovrebbero coprire il debito, ancora non sono  presenti nelle casse dell’ente ma sono soltanto virtuali ( non conoscendosi allo stato  né se verranno ad esistenza e neanche l’ipotetico ammontare degli stessi).  Ciò  è  all’evidenza una manovra non corretta che espone l’ente  a pregiudizi  ed a  controlli da parte degli organi preposti.    Come consiglieri di opposizione, nell’interesse dei cittadini,  abbiamo sempre cercato di  dare un contributo  anche sui bilanci, segnalando criticità per  evitare danni e pregiudizi , ma inutilmente . Si spera  che in futuro  la maggioranza sia più attenta  alle segnalazioni dell’opposizione, al fine di evitare  ulteriori  errori che si riversano  inevitabilmente sui cittadini.Per tale ragione continueremo a svolgere il nostro ruolo di opposizione con grande senso di responsabilita’

Paolo Renzi e Anna Rita Sardelli consiglieri comunali “Per Pontecorvo”