Frosinone – Inaugurazione della GREEN ROOM: benefattori locali condividono il progetto della Polizia di Stato

 

In occasione dell’inaugurazione della “Green Room”, il Questore, dr.ssa Rosaria Amato,  ha sottolineato come un grande lavoro di squadra ha fatto sì che anche a Frosinone, in linea con le recenti innovazioni normative, è stata realizzata una stanza di ascolto protetto per minori e soggetti vulnerabili.

“L’impegno  della Polizia di Stato è stato corale, non solo della Questura, ma anche della Stradale e della Postale, che hanno contribuito e partecipato con entusiasmo.

E’ stato  aperto “un cantiere:  abbiamo abbattuto tramezzi, costruito pareti, dipinto mura  ed il tutto, voglio sottolinearlo, totalmente in house, con il sacrificio personale dei singoli e la buona volontà di alcuni benefattori locali ” che “sento l’obbligo morale di ringraziare pubblicamente; piccoli imprenditori ed artigiani che hanno messo il cuore in questa iniziativa:

CIEI IMPIANTI SRL

DITTA CLAUDIO BASTIANELLI

RUFA MOBILI SRL

ECODIESSE SRL

CENTRO COMMERCIALE  LE GRANGE nella persona di Fabio Carrassi

SOCIETA’ AUTOSTRADE SPA

KLOPMAN INTERNATIONAL

SIG. FRANCO STIRPE

ING. MARCO SPAZIANI

DITTA TOMMASO PERNA

DECORATRICE  ANNAMARIA CATALDI

DITTA GIUSEPPE FENICCHIA

COMUNE DI FROSINONE

DITTA POLLINO UMBERTO

ARREDO VERDE DI PIGNATARO INTERAMNA

Il risultato sono alcune stanze, attrezzate con sistemi tecnologicamente avanzati, dotate di particolare setting (pareti colorate , arredo studiato nei dettagli, giochi per bambini); il tutto finalizzato a creare ambienti confortevoli e protettivi, dove vittime e/o testimoni potranno sentirsi a proprio agio, grazie anche alla presenza costante della nostra psicologa, la dr.ssa Pagliarosi”.