Rally della Ciociaria: i motori si stanno riscaldando

Gli organizzatori stanno definendo gli ultimi dettagli di una gara che, sulla scorta dell’edizioni passate, subirà solo piccoli ritocchi: tra le novità del 5° Rally della Ciociaria (22-23 settembre), spiccano la prova di Monte San Giovanni Campano, il parco assistenza, un nuovo riordino a La Lucca, e la rivisitazione della prova della “Bagnara”.
Iscrizioni aperte ancora per pochi giorni, info sul sito della gara.
La parola d’ordine è una soltanto: Continuità. HP Sport infatti, prosegue sulla strada iniziata qualche anno addietro, è su quella strada, sta operando tutte le migliorie necessarie per varare un grande spettacolo motoristico.
Gli otto comuni, con l’ente organizzatore stanno pianificando gli ultimi dettagli di un evento che vede impegnati uomini e mezzi su più zone, tutto insieme, anche in virtù delle nuove disposizioni varate dal Ministero in fatto di sicurezza, stanno operando per varare sul format della passata edizione, una gara spettacolare e soprattutto in sicurezza per pubblico ed equipaggi. I concorrenti che parteciperanno alla quinta edizione del Rally della Ciociaria, gara valida per la Piston Cup 2018, con le riprese di Sportitalia, si potranno godere una gara con pochi chilometri di trasferimento e soprattutto, confortevole sul piano logistico, per la vicinanza dei tratti cronometrati e per gli orari di partenza e arrivo. Il centro operativo del rally della Ciociaria, sarà ancora una volta Isola del Liri, che ospiterà, partenza e arrivo, oltre alla direzione gara con tutti i servizi aggiuntivi. La gara si articola su due giorni, nei due giorni, il centro nevralgico di questa quinta edizione della gara sarà Monte San Giovanni Campano, con la prova che sabato 22 settembre, attraverserà tutto il paese, per concludersi, grande novità di quest’anno, in contrada La Lucca. Due i passaggi previsti per la serata di sabato a Monte San Giovanni Campano, di cui il secondo sarà interamente in notturna, con riordino notturno a Corso Roma a Isola del Liri, la città della cascata, ospiterà anche le verifiche antegara in pieno centro.
Domenica 23 settembre andranno in scena i tre doppi appuntamenti cronometrati sui quali si articola la gara, gli equipaggi saranno infatti impegnati nelle altre sei prove speciali cronometrate, ovvero: “Isola-Arpino” di km 8,36, “Fontana Liri” di km 10,77, e “Bagnara” che con i suoi 13,28 Km è la prova speciale più lunga del rally.
Come detto in apertura, tra le novità, ci sono i Riordini e il Parco Assistenza, rispetto alla passata edizione le novità sono: La Lucca e Arpino per i Riordini, con quest’ultimo che ospiterà anche il Parco Assistenza. Mentre salutano la compagnia: Santopadre (riordino) ne la Fiera di Sora (riordino e parco assistenza). Una serie di piccoli cambiamenti destinati ad incrementare il tasso tecnico di una gara già molto impegnativa e completa.