Pontecorvo/IC1 – Legalità e democrazia: donne in divisa a colloquio con gli studenti

Stamattina, all’indomani del 4 novembre, Festa delle Forze Armate e dell’ Unità Nazionale, gli alunni della scuola secondaria di 1° grado ( classi 2A, 2B) dell’ Istituto Comprensivo 1° di Pontecorvo, hanno incontrano  il Capitano Tamara Nicolai, Comandante della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo e l’Appuntato Rosalia Cassetta. Momento significativo, nell’ambito del Progetto nazionale LIBRIAMOCI(GIORNATE DI LETTURA NELLE SCUOLE), che ha saputo coniugare al meglio la valenza educativa del LIBRO con il valore della LEGALITA’: i ragazzi hanno donato a delle “ospiti speciali”  il libro “IO, EMANUELA agente della scorta di PAOLO BORSELLINO”( di A. Strada).

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo 1° di Pontecorvo, Dott.ssa Maria Venuti, dopo un caloroso saluto di benvenuto ha sottolineato “come la Cittadinanza Attiva sia la cornice educativa delle attività dell’ Istituto e ha ripercorso le tappe salienti della vita di Emanuela Loi:  prima donna agente di polizia morta in servizio” . Il Capitano Nicolai, dopo aver espresso particolare apprezzamento per la scelta di letture di forte valenza formativa, con semplicità, tanta passione e un’ ottima capacità comunicativa, ha subito conquistato l’attenzione di docenti e alunni, raccontando la propria esperienza di vita: “Non sono un eroe, sono persona che svolge semplicemente il proprio dovere.” Attento l’ascolto delle domande rivolte dagli alunni, cui sono seguite risposte chiare ed esaurienti: “Ragazzi conservate sempre l’entusiasmo che oggi vi caratterizza e ricordate che, per essere persone perbene, bisogna iniziare dalle piccole cose, come ad esempio non buttando cartacce per terra… rispettando l’ ambiente e gli altri..”. 

L’ incontro testimonia l’attenzione costante delle Forze dell’ Ordine al mondo bello e complesso della Scuola  e quanto sia proficuo, per la crescita umana e sociale di tutta la comunità, costruire alleanze educative tra Scuola e Istituzioni. La Dott.ssa Venuti ha ringraziato il Capitano Nicolai e l’ Appuntato Cassetta “… per una vita in divisa, spesa a difesa del valore della Pace e della Legalità. Con coraggio, sacrificio e dedizione, al servizio di tutta la comunità, le Forze dell’ Ordine costruiscono i presupposti affinché ogni giovane possa realizzare il proprio progetto di vita. “Essere una persona felice, giusta, utile , perbene”. Tutto quello che è stato  negato ad Emanuela Loi “né vittima, né eroe, ma una persona perbene”. (Comunicato Stampa)