Cassino – Il sindaco D’Alessandro:”Ecco perchè ho ritirato le dimissioni”

Si è svolta questa mattina nella Sala della giunta del Comune di Cassino, la conferenza stampa del Sindaco Carlo Maria D’Alessandro. Il primo cittadino ha annunciato di aver ritirato le dimissioni protocollate la settimana scorsa. Al suo fianco il vice sindaco, Beniamino Papa, L’assessore al bilancio Aurora Rijtano, l’assessore alla Sicurezza, Emanuele Dell’Omo, l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone, l’assessore alle Attività Produttive, Chiara Iadecola, il presidente del consiglio Comunale, Dino Secondino e i consiglieri comunali, Carmine Di Mambro, Rossella Chiusaroli, Antonio Valente, Gianrico Langiano e Alessio Ranaldi.
“Quando mi sono candidato ho preso l’impegno di portare avanti un programma per questa città – ha detto D’Alessandro – e non era giusto, quindi, lasciare a metà quanto fatto in questi due anni e mezzo. La città chiede delle risposte che giustamente devono essere fornite da chi nel 2016 ha chiesto e ricevuto il consenso dei cittadini e deve quindi legittimamente arrivare fino alla naturale scadenza del mandato.
C’è stata una presa di coscienza di responsabilità di tutti è si sono condivisi degli obiettivi prioritari, che sono: la riapertura del Teatro Manzoni, la messa a sistema dell’Historiale e della Rocca Janula, su cui sono già in corso dei progetti. Poi c’è il progetto sicurezza, la realizzazione del Palazzetto dello Sport, la rigenerazione urbana e il piano urbano del traffico. Non dimentichiamoci il finanziamento di 4 milioni e 800 mila euro per la realizzazione di un nuovo plesso scolastico che sorgerà in città.
Abbiamo tempo fino al 31 marzo 2019 per presentare ed approvare il bilancio stabilmente riequilibrato. Un documento strategico che vogliamo elaborare, se possibile, anche prima. Grazie al piano potremmo dare nuovo slancio all’attività del comune e avviare un processo di riordino della macchina amministrativa e assunzionale dell’ente”. Ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.