Frosinone – Manovra: stamattina la protesta dei pensionati sotto la Prefettura

“Continua la vessazione dei pensionati. In tre anni la manovra del Governo sottrae 2,5 miliardi di euro dalle tasche dei pensionati intervenendo nuovamente sull’adeguamento delle pensioni all’inflazione. Ora diciamo basta!”

Questa la dichiarazione di Beatrice Moretti, segretario generale SPI CGIL di Frosinone Latina, di Antonio Angelucci, segretario generale FNP CISL di Frosinone, e di Emilio Lucidi, segretario generale UILP UIL di Frosinone.

I pensionati faranno sentire la propria voce per denunciare l’ipocrisia di questo Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie.  Pur essendo un periodo di festività, le strutture di SPI CGIL, FNP CISL e UILP UIL cominceranno quindi a manifestare davanti a tutte le prefetture d’Italia.

A Frosinone, venerdì 28 dicembre dalle ore 10 alle 13, le Categorie confederali dei pensionati  – SPI  CGIL FNP CISL  UILP UIL  – hanno organizzato un presidio unitario davanti la sede della Prefettura, in piazza della Libertà, per protestare contro la manovra di bilancio che il Governo si appresta a varare e che non prevede la rivalutazione delle pensioni sopra i 1.522 euro. (Comunicato Stampa)