Pontecorvo – I giovani puntano sull’agricoltura: nate 40 nuove aziende

PONTECORVO, ASSEMBLEA COLDIRETTI. RECORD DI NUOVE AZIENDE AGRICOLE GUIDATE DA GIOVANI. IL SINDACO: 40.000 EURO DAL COMUNE AL CONSORZIO DI BONIFICA PER LE MANUTENZIONI E LA REGOLARITÀ DEL SERVIZIO IRRIGUO

A Pontecorvo sono nate 40 nuove aziende agricole, 20 delle quali solo tra ottobre dell’anno scorso e la fine di febbraio. Tutte guidate da imprenditori con meno di 40 anni. Nuove start-up che spaziano in segmenti produttivi diversi, dalle coltivazioni tradizionali, all’agriturismo e agli allevamenti zootecnici, tutte sostenute e finanziate con i fondi del Piano di sviluppo rurale, che premia i nuovi insediamenti con un incentivo iniziale di 70.000 euro. “Giovani che hanno scommesso sull’agricoltura come scelta di vita e di lavoro. I numeri di questo fenomeno – ha detto il direttore provinciale della Coldiretti Carlo Picchi, aprendo ieri sera i lavori dell’assemblea ospitata nella sala consiliare del Comune – confermano che la vostra agricoltura è viva e vivace. Nonostante le difficoltà, qui il settore primario riesce ancora a garantire reddito e a creare nuova occupazione”. Non è un caso se il direttore, che si è insediato da appena due mesi alla guida della federazione ciociara, sia sceso in città già una dozzina di volte. Ad aprire i lavori dell’assemblea Coldiretti sono stati il segretario di zona Tommaso Di Brango e il presidente di sezione, Damiano Renzi, che hanno consegnato una targa ricordo ai genitori di Gianluca Pellegrini, un giovane agricoltore prematuramente scomparso. Che l’agricoltura sia strategica per l’economia cittadina lo dimostrano anche le recenti misure adottate dall’amministrazione comunale. Ieri il sindaco Anselmo Rotondo, nel saluto agli imprenditori riuniti in sala consiliare ha illustrato i contenuti di due delibere che impattano positivamente sulle attività produttive rurali. La prima è quella relativa all’abolizione, a partire dall’anno in corso, della tassa sui passi carrabili, votata all’unanimità dal consiglio comunale. “La seconda – ha aggiunto Rotondo – è quella che stringo tra le mani: abbiamo appena versato al consorzio di bonifica Valle del Liri la somma di 39.953 euro sia per le attività di manutenzione e miglioramento fondiario, sia per assicurare alle aziende agricole la certezza di un servizio irriguo puntuale e rispondente alle esigenze delle imprese”. Proprio sul tema dei consorzi di bonifica era intervenuto, in precedenza, il presidente della Coldiretti di Frosinone. “Chiederemo presto un incontro al consorzio Valle del Liri – ha annunciato all’assemblea Vinicio Savone – per rimuovere in tempo utile ogni criticità e garantire a tutti gli imprenditori agricoli del comprensorio pontecorvese la certezza di poter disporre delle risorse idriche necessarie al buon esito delle semine e dei raccolti estivi”.

Comunicato stampa Coldiretti