Frosinone – Delegazione dell’Unione Province d’Italia con il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico

Il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo ha partecipato all’incontro della delegazione dell’Unione Province d’Italia con il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico.

Nel corso dell’incontro, le Province, attraverso Michele De Pascale, hanno evidenziato al presidente Fico tutte le criticità che riguardano gli enti che amministrano ed hanno illustrato quelle che sono le proposte elaborate per superare questa fase di difficoltà: dalla revisione della riforma alle risorse necessarie per assicurare ai cittadini servizi essenziali e tornare ad investire nella messa in sicurezza delle scuole superiori e della rete viaria provinciale.

“Un incontro molto cordiale – ha spiegato il Presidente della Provincia Antonio Pompeo – anche al Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, abbiamo rappresentato l’urgenza di ripristinare la dignità istituzionale dei nostri Enti”.

“Strade, scuole, ambiente. Dalle Province può arrivare un contributo importante per il rilancio degli investimenti e per l’attenzione alle necessità dei cittadini. Sono i numeri ad evidenziarlo: dall’aumento nel 2018 della spesa per investimenti del 6,4% ai 1850 avvisi pubblici per opere pubbliche, fino ai 1712 progetti per la sicurezza stradale immediatamente cantierabili inviati al Governo. E questo anche grazie ad un’altra opportunità garantita dalle Province: la qualità della funzione di Stazione Unica Appaltante. Insomma, le Province hanno un patrimonio di competenze tecniche e di capacità progettuali che non è facile trovare in altri enti. Perciò, invece di tagliare le risorse, vanno sostenute e incentivate”.

“Abbiamo davanti dunque tanto lavoro– ha concluso Pompeo – l’Upi sta portando all’attenzione di tutte le più alte cariche istituzionali la necessità dell’autonomia delle Province, supportando tale azione con documenti e dossier che evidenziano, in maniera concreta, i benefici che ci possono essere per le comunità locali e per l’intero sistema Paese. Ora c’è bisogno che il Governo le recepisca e le traduca in provvedimenti concreti”.