Pontecorvo – Corretto utilizzo dei social, la Polizia Postale sale in cattedra

L’incontro che ha visto coinvolti oltre 270 persone tra genitori, insegnanti e ragazzi, c’è stato nel pomeriggio 21 maggio 2019, presso l’I.C. Pontecorvo 2.

Per lo speciale appuntamento formativo è intervenuto l’Ispettore Superiore, responsabile della sezione polizia postale e delle comunicazioni di Frosinone, il dottor Marco Rea.

A tutta la platea, in modo particolare ai genitori , senza scoraggiarli, ha cercato di dare delle dritte per “prendere in mano il tempo della nostra vita” e riflettere sulle abitudini di fronte a tutti gli schermi che sembrano abbiano preso il posto delle sane abitudini di un tempo.
“Prima di tutto – ha detto l’ispettore Rea – non dimenticatevi che connettervi deve significare Pensare. Prima di postare, domandatevi: che cosa voglio veramente dire? Che fine faranno le mie immagini e i contenuti che condividerò? Il web vi consente di arrivare ovunque, ma è facile perdersi e incappare in situazioni pericolose e irrimediabili per la vostra reputazione. In questo labirinto, magico e affascinante, del web è importante distinguere le notizie buone da quelle cattive, cosa è opportuno fare o non fare per tutelare se stessi da incontri poco affidabili, situazioni compromettenti e comunque pericolose. L’Ispettore ha caldamente invitato i genitori a stare vicino ai loro figli, non stancarsi mai di parlare con loro di tutte quelle realtà insidiose, come cyber-bullismo, messaggi offensivi, discorsi di odio, bufale, difesa dei propri dati personali e sensibili, pubblicazione illegale di foto – di cui la Rete oggi è al centro di polemiche, critiche e fatti di cronaca. Non permettete mai che l’abuso del telefonino possa stravolgere la bellezza e la vivacità dei vostri giovani anni. C’è in ballo il vostro futuro. Prendete in mano il tempo della vostra vita e delle vostre giornate, sbloccate le orecchie e il cuore , riappropriamoci di quelle emozioni che ci fanno “vibrare “ il cuore: amore, gioia, allegria per chi ci sta intorno e affianco.
Entusiasta la platea, genitori e docenti: “Grazie alla Dirigente Dott.ssa Rita Cavallo sempre attenta alle problematiche che investono i giovani e per aver ospitato l’Ispettore Rea. Un generoso grazie all’Ispettore Rea per le riflessioni innescate”.