San Giovanni Incarico – Rifiuti da Roma: consiglio comunale urgente

Il sindaco Fallone e la maggioranza accolgono la richiesta della minoranza.  Convocato un consiglio comunale urgente per lunedì 15 luglio alle ore 18:00 per decidere una posizione unitaria da tenere al prossima assemblea SAF dalla quale scaturirà il voto sul bilancio.

La situazione d’emergenza  del comune di Roma, che ancora una volta di è riversata sulla provincia di Frosinone, ha nuovamente acceso gli animi soprattutto di quei comuni a ridosso degli impianti Saf e Mad, da anni martoriati da un pesante impatto ambientale con notevoli disagi che ricadono, inevitabilmente,  su cittadini e territori. Per questi motivi i consiglieri di  minoranza del Comune  di San Giovanni Incarico hanno fatto richiesta di un consiglio comunale straordinario prima del giorno 18 luglio, giorno nel quale si terrà la votazione del bilancio Saf. Richiesta questa accolta immediatamente  dal sindaco Paolo Fallone e l’intera maggioranza con la convocazione di un consiglio comunale urgente.
“Quando si tratta di temi importanti come l’ambiente e la salute pubblica – ha dichiarato il sindaco Fallone –  non ci sono ne schieramenti ne colori ma solo la difesa del dei cittadini e del territorio.
Abbiamo apprezzato la proposta della minoranza e per questo, condividendo preoccupazioni e perplessità per questa emergenza, abbiamo immediatamente accolto l’apertura di un di pubblico confronto mirato alla crescita e, soprattutto, alla condivisione di proposte  concrete per la risoluzione della problematica. È chiaro, ovviamente, che questa amministrazione ha sempre avuto quale priorità la difesa della salute pubblica e del territorio che non possono e non devono essere oggetto di baratto per nessuna emergenza: la difesa delle popolazioni locali è sempre prioritaria. La nostra posizione – ha concluso Fallone – sarà ulteriormente chiarita durante questa importate assise alla quale  invitiamo a partecipare tutti i cittadini, le istituzioni locali e le associazioni”.