Rally di Pico: archiviata la 41esima edizione, parla il presidente Fabio Conti

“E’ la mia prima esperienza come Presidente del rally di Pico. Quest’anno, come concordato con la società Motor sport nella persona di Max Rendina (di cui ringrazio la grande disponibilità) le verifiche, la partenza e l’arrivo del rally si sono svolte tutte a Pico e questo ha favorito un grande entusiasmo con conseguente raddoppio degli iscritti partecipanti: tra l’altro c’è stato l’impegno a devolvere 5.000 euro da parte della Motor Sport, l’ente organizzatore del rally europeo di Roma Capitale e del rally di Pico, finalizzati a lavori di messa in sicurezza del campo sportivo. In questa edizione  è stata registrata una maggiore affluenza di pubblico di fronte all’anno scorso e tutto si è svolto in modo molto ordinato, grazie alla disponibilità di una navetta che dal parcheggio trasportava gli spettatori nelle vicinanza di Piazza Ferrucci  che faceva con bellissima scenografia da cornice alla gara. I costi dell’evento, grazie al maggior numero di partecipanti ed al contributo regionale, si sono notevolmente abbassati con ingente diminuzione dei costi rispetto alle edizioni precedenti”. Così il Presidente delegato del Rally di Pico, il Consigliere Comunale Fabio Conti.

“Grande successo – ha aggiunto – ha ottenuto la presentazione del rally arricchita dal passaggio di auto ormai storiche che negli anni passati avevano partecipato ai precedenti rally di Pico, con la presenza degli stessi piloti partecipanti. La competizione quest’anno ha visto una lotta serrata tra i vari equipaggi, soprattutto di alcuni Picani che ha visto la vittoria finale del duo Gravante-Abatecola vincitori al rush finale, purtroppo c’è stato anche qualche incidente, per fortuna senza feriti, che sovente accadono tra le autovetture partecipanti.Questa inversione di tendenza, riferito ai minori costi ed alla maggiore partecipazione di piloti partecipanti, ci stimola a fare ancora meglio negli anni a venire, per un rally sempre piu’ spettacolare e partecipato. Ringrazio – ha concluso – innanzitutto il Sindaco Ornella Carnevale che mi ha delegato alla funzione di Presidente del rally di Pico, i colleghi Consiglieri ed assessori per la loro disponibilità, in particolare l’assessore Luca Conti, con cui condivido il successo del rally, il quale mi ha affiancato con grande disponibilità umana per tutta la preparazione della manifestazione, la Regione Lazio per il contributo erogato, tutti i volontari che si sono prodigati gratuitamente, Max Rendina e la Motor Sport, le attività commerciali che hanno collaborato, le forze dell’ordine, i vigili urbani e la protezione civile e tutti coloro che in qualche modo ci hanno aiutato,  che sono stati tanti”.