Pontecorvo – Movimento Cambiamo: al via la “Scuola di formazione Politica”

Nasce la scuola di formazione politica del Movimento “Cambiamo Pontecorvo” che ha come obiettivo quello di accrescere le competenze relative al “sapere politico”, inteso come meccanismo di apprendimento collettivo, in grado di guidare verso nuovi livelli di governance.                                       

In un momento come quello attuale, dove la politica stenta ad andare avanti, e dove la routine fa da padrona, il ruolo della formazione è essenziale. Attraverso la formazione si attiva una ridefinizione del presente, confrontato con il passato e aperto vero il futuro. Cambiare la politica significa aprirsi verso nuove modalità di azione; è un fatto di processo. Significa cambiare il modo di pensare, di organizzare il lavoro e di relazionarsi con gli altri. La formazione è anche un momento di riflessione, per conoscere i propri punti di forza e di debolezza e ideare nuove strategie.                       

Tutto questo, a condizione che la formazione sia legata a temi di attualità, propensa ad analizzare problematiche emergenti e dia spazio ai diversi attori che sul territorio, quotidianamente, affrontano il disagio.“Abbiamo organizzato una serie di incontri che inizieranno per la metà di ottobre ,che verteranno su diversi temi, allo scopo di informare e formare tutti i cittadini che vogliono affacciarsi per la prima volta al mondo della politica, ma anche per tutte quelle persone che vogliono accrescere sempre più la loro competenza in questo importante campo – spiega il Presidente del Movimento Giancarlo Grossi – Siamo in pieno fermento operativo e questa scuola di formazione politica è soltanto uno dei tanti progetti che come Movimento stiamo mettendo in cantiere.                

Siamo sicuri che in questo momento di profonda crisi della politica per far sì che un paese abbia uno slancio necessità e competenza di  amministratori preparati devono andare di pari passo per dover e poter essere al servizio della collettività. Ecco perché nasce questa “Scuola di formazione” e siamo sicuri che questo progetto  potrà solamente far crescere il livello politico-cultura del nostro paese. Concludo citando le “beatitudini del politico” che  Papa Francesco ha letto alcuni mesi fa ma che devono essere per noi come base per un paese migliore “Beato il politico che ha un’alta consapevolezza e una profonda coscienza del suo ruoloBeato il politico la cui persona rispecchia la credibilitàBeato il politico che lavora per il bene comune e non per il proprio interesseBeato il politico che si mantiene fedelmente coerenteBeato il politico che realizza l’unitàBeato il politico che è impegnato nella realizzazione di un cambiamento radicale. Beato il politico che sa ascoltareBeato il politico che non ha paura».