San Giorgio a Liri – Pd: ecco il coordinamento per traghettare il partito al congresso cittadino

Lucio Migliorelli. Francesco Della Rosa. Franco Domenicone. Sono i componenti del coordinamento transitorio che dovrà traghettare il Partito Democratico di San Giorgio a Liri alla celebrazione del congresso del circolo cittadino, previsto per gennaio. È il risultato dell’assemblea dell’altra sera. Ad accogliere militanti ed iscritti c’erano Mauro Buschini, presidente del Consiglio Regionale e il segretario dei Giovani Democratici del Lazio, Luca Fantini. A presiedere l’assemblea, Lucio Migliorelli. Nella sala conferenze del polifunzionale Livatino anche tanti esponenti del Pd dei comuni vicini, per testimoniare la volontà condivisa di mettere in campo un impegno comune per rilanciare le attività del partito sul territorio. “La scelta dell’amministrazione di San Giorgio di aderire a Cambiamo, un partito che esiste sulla carta e che non esisterà mai, rischia di portare la nostra città in una condizione di isolamento politico e amministrativo”. Inevitabile poi il riferimento all’inchiesta giudiziaria che ha coinvolto Modesto Della Rosa, ex sindaco, oggi vicesindaco e di fatto azionista di maggioranza dell’amministrazione in carica. “In attesa che la magistratura faccia piena luce sulla vicenda, nel cui merito non entro, ritengo sarebbe opportuno – ha detto Migliorelli – un passo indietro di Della Rosa, che ha una posizione dominante negli equilibri politici locali”. “Quello che stiamo vivendo a San Giorgio è quello che – ha detto Buschini – ci accingiamo a vivere in tutti i comuni della provincia, per arrivare alla celebrazione del congresso provinciale. Dobbiamo riavvicinare le persone per condividere il progetto di rilancio della grande forza politica e amministrativa del Pd”. A sottolineare l’esigenza di riconquistare la fiducia e il sostegno dei cittadini è stato anche Giovanni Salzano, segretario della Cgil Frosinone/Latina, che ha portato il saluto all’assemblea. “Gli italiani vogliono la buona politica, quella responsabile. Sono stufi – ha detto Luca Fantini nel suo intervento – del clima di odio e rissa perenne che ha causato la degenerazione della vita pubblica. Abbiamo il dovere raccogliere l’appello lanciato dal movimento delle sardine, per dare agli italiani una alternativa alla politica degli annunci, delle fake news, della violenza verbale e della inconcludenza. I momenti assembleari sul territorio sono la strada giusta per dimostrare ai cittadini che il Pd sa farsi interprete di una politica seria e responsabile, lontana dalle urla, dall’odio e dagli estremismi”. Mercoledì pomeriggio a San Giorgio a Liri si terrà la prima riunione del neonato coordinamento cittadino.