Pontecorvo/Amministrative 2020 – Una poltrona per quattro. A 150 giorni dalle urne, ecco i primi candidati

Una poltrona per quattro. Mancano poco meno di 150 giorni alla tornata elettorale amministrava che, entro il mese di maggio, porterà al rinnovo del consiglio comunale di Pontecorvo e soprattutto all’elezione diretta del sindaco. I giorni delle alleanze sono iniziati, alcune ormai definite, ma allo stato attuale la fascia di primo cittadino che, dal primo giugno 2015 la detiene il dottor Anselmo Rotondo, se la contenderanno in quattro.

 


Il sindaco Anselmo Rotondo, farmacista di professione, che, l’estate scorsa dopo una riflessione, ha sciolto la riserva ed ha annunciato che correrà con una compagine civica per il bis.
Ha detto: “Abbiamo riportato il pieno esercizio della legalità, abbiamo pagato 3,2 milioni di euro di debito, terminato e avviato tante opere, sicuri chiederemo il bis”.


In campo Annalisa Paliotta, medico chirurgo all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, consigliere comunale di minoranza la più votata alle elezioni del 2015 che si pone al vertice del movimento civico CambiAmo Pontecorvo.
Il suo motto: “Sì, Insieme Possiamo Cambiare!”.

 

 


 

 

 

Non mancherà Riccardo Roscia, ex sindaco e insegnante di professione, attualmente fuori dal consiglio comunale per una causa d’incompatibilità sollevata dal consiglio comunale, il procedimento si concluderà a breve.
Ha detto: “Mi batto per mandare a casa quest’amministrazione, Pontecorvo merita un governo che guarda al futuro e dia risposte serie ai cittadini”.

 

 

 

 


 

 

Giacinto Carbone, ex consigliere comunale a fine anni 90, bancario di professione, ha annunciato la sua candidatura a sindaco, con un comunicato stampa, il 24 dicembre scorso. Lo ha fatto citando Primo Levi, con la frase: “Il Futuro ha un passato”.  
Ha detto: “Non ho alcun interesse allo scontro, ma solo al confronto per il bene del paese”.