La Lettura – Tiziano Terzani: Un indovino mi disse

Nel 1976, ad Hong Kong, un vecchio indovino cinese predice a Tiziano Terzani che nel 1993 correrà un grande rischio di morire, e lo avverte: “In quell’anno non volare, non volare mai!”. Giunto alla fine del 1992, Terzani, allora corrispondente in Asia per il giornale tedesco Der Spiegel, memore di quella profezia di sventura, decide (più per gioco che per scaramanzia) di viaggiare esclusivamente con mezzi di terra e di mare, talvolta anche a piedi, rinunciando a prendere l’aereo per l’intero anno. Sarà l’occasione per guardare il mondo con occhi nuovi, per osservare in una prospettiva del tutto diversa paesi e persone del continente asiatico, fino a riscoprirne le radici profonde e millenarie e la sua umanità variegata.