Pontecorvo – “Torno da Leonessa: più forte di prima”. Nadia Belli scrive ai cittadini

di Nadia Belli *

Con questa lettere volevo cogliere l’occasione per parteciparvi il mio consolidato ritorno a casa tra gli affetti familiari e ben felice di essere tornata tra di voi.

Non credo ci siano parole in grado di esprimere la mia gratitudine per la vostra vicinanza che non mi è mai mancata nei difficili momenti trascorsi: il mio cuore è colmo di riconoscenza.

La consapevolezza del vostro sostegno morale mi ha dato la forza di agire, di tornare vincitrice, non vi nego che questa brutta esperienza mi ha fatto molto di riflettere.

Ritorno “da leonessa” più forte di prima. Ora è più vivo in me il sentimento di attaccamento al paese, la mia volontà di proseguire nel percorso finché possa continuare ad offrire il mio contributo a tutti voi.

Ci sarò! Sarò al fianco di Anselmo, forte e determinata, come la vita, la mia famiglia e tutti voi mi avete aiutato ad essere ancora più di prima.

Ma oggi che la campagna elettorale è ormai iniziata voglio rendervi partecipi delle motivazioni per le quali ho deciso di ritornare in campo nonostante il periodo di difficoltà che piano piano sto superando.

La mia attività amministrativa in 5 anni è stata costante e sempre rivolta al bene comune.

Attraverso la ricerca di finanziamenti ho centrato diversi e importanti obiettivi: del recupero dell’ex mattatoio Comunale dove nascerà l’interporto agricolo, unica vera infrastruttura per gli agricoltori locali e non, al largario di Santo Stefano, al finanziamento della ZTL, quindi alla qualità dell’aria, fino ai finanziamenti ottenuti dal Gal Verla.

C’è poi l’importante l’opera di sull’efficientamento energetico che da qui a un anno vedrà ricambiata totalmente la pubblica illuminazione: tutti punti luce a led con un notevole risparmio per il Comune. L’apertura del Museo del tabacco a Sant’oliva con la nomina di un direttore.

L’avvio della raccolta differenziata è stato molto particolare e difficile, lo abbiamo affidato in house alla Multiservizi, garantendo posti di lavori a famiglie pontecortevesi, con le isole di prossimità. Entro fine anno il progetto completo sarà operativo in tutto il territorio comunale. A breve si concluderanno anche i lavori per l’isola ecologica (visto che dopo gli esposti la Regione ci ha autorizzati a proseguire, dove depositare in sicurezza i rifiuti ingombranti in località San Paride.

Ci sono poi tutti gli interventi di protezione civile, avendo realizzato con un mio finanziamento la nuova sede in via Vetrine e rafforzato il gruppo operativo con la costituzione in pieno lockdown dei Volontari Covid.

La costante valorizzazione del Peperone Dop, la vicinanza a tutto il gruppo del Centro Anziani che ho incentivato con specifici progetto, come il ballo e dalla ginnastica, la vicinanza e la collaborazione eccezionale con l’Aipd: persone fantastiche.

La delega alla Manutenzione ha patito la particolare sofferenza di bilancio con il pagamento di 3.2 milioni di euro di debiti ventennali, nonostante ciò c’è stata la messa in sicurezza di diverse strade in località Melfi, Ravano e San Cosma. Sicuramente, con una situazione finanziaria diversa, avremmo fatto di più. Ora c’è un piano operativo e finanziato per interventi nelle zone extra urbane.

Gli obiettivi futuri sono presto detti: recuperare il dissesto idrogeologico per tutta l’area dei bastioni e delle sponde del fiume Liri.

Tutti questi fatti, uniti alla volontà di stare in gruppo dove regna la legalità e il rispetto, mi hanno spinto alla ricandidatura con Anselmo Rotondo, al quale va il mio ringraziamento di cuore, le sua parole, la sua vicinanza sono state un costante stimolo ad essere qui tra voi.

Ci sarò per altri 5 fantastici anni di amministrazione per il bene di Pontecorvo.

Vice sindaco del Comune di Pontecorvo *