Cervaro – Grande entusiamo per il candidato Otello Zambardi in località Foresta

Applausi e consenti dal pubblico hanno fatto da cornice al comizio che si è tenuto mercoledì sera in località Foresta a Cervaro. A parlare alle tantissime persone presenti sono stati i componenti della lista civica Cervaro In Comune capeggiata dal candidato a sindaco, l’avvocato Otello Zambardi. Una carrellata di interventi che hanno toccato diversi punti del programma e che hanno evidenziato quante siano le criticità urbanistiche, sociali e manutentive che affligono il comune di Cervaro. A fare da padrone di casa e da vero e proprio trascinatore è stato Alessandro Ranaldi, candidato a rappresentare quella zona situata ai confini con il comune di Cassino e per anni ‘dimenticata’ dal Comune di Cervaro. In piazza Caduti, durante il discorso di Ranaldi prima e di Otello Zambardi poi, è stato un continuo applaudire. “Quello che mi ha spinto ad accettare la candidatura come consigliere nella squadra di Otello Zambardi – ha più volte ribadito Alessandro Ranaldi – è il fatto che questa nostra bellissima frazione merita di risorgere, di tornare ad essere viva e fruibile. La presenza di voi che siete tantissimi mi dice che l’aria sta cambiando e che le menti e gli occhi si stanno aprendo. Perchè la rinascita di un Comune, di un luogo, di una frazione deve prima partire dalla volontà dell’elettore e poi dalla capacità del consigliere eletto nel saper rappresentare chi gli ha dato fiducia. Ecco io sono pronto a rappresentarvi in maniera degna ma ho bisogno della vostra fiducia. Il vostro consenso a me e ad Otello Zambardi servirà a ridare dignità al questa zona. Con strade che possano chiamarsi tali, manutenzione, messa in sicurezza e aggregazione. Ci siamo sempre contraddistinti per la Sagra della Pizza Fritta, un punto di forza per la Foresta. Questa nostra iniziativa deve diventare un punto di riferimento per gli eventi tradizionali che si svolgono durante l’estate. Ci sono tantissime cose da fare e tantissime altre da migliorare ma tutti insieme riusciremo a dare un volto nuovo a questa bellissima frazione”.