Pontecorvo – Giorno del ricordo: un fascio di fiori ai piedi del monumento

In occasione del “Giorno del ricordo” per la memoria degli oltre 10mila italiani morti infoibati, i militanti laziali del “Movimento Nazionale – La Rete dei Patrioti” hanno depositato un fascio di fiori ai piedi del monumento ai caduti del Comune di Pontecorvo (Frosinone).

“È importante mantenere alta l’attenzione sull’atroce massacro perpetrato ai danni dei nostri connazionali, uccisi perché “colpevoli” di essere italiani. Italiani che, ancora oggi, dopo sessant’anni, non ricevono – né dal mondo politico né dai libri di storia – un riconoscimento adeguato e che vengono colpevolmente ignorati. È vergognoso che si cerchi ancora di tacere sulla vicenda, è indecoroso che debbano essere sempre i soliti noti ad onorare i compatrioti che hanno perso la vita per mano dei partigiani jugoslavi” commentano i militanti.

“Riteniamo fondamentale promuovere il ricordo dell’eccidio degli italiani sul confine orientale, soprattutto nelle nuove generazioni. Si è trattato di una vera e propria pulizia etnica, cui ha fatto seguito un terribile esilio: è necessario che sulla questione non ci siano contrapposizioni ideologiche e che le istituzioni si facciano promotrici di iniziative per garantire le testimonianze e il ricordo”.

L’iniziativa fa seguito alla richiesta, indirizzata al sindaco Rotondo e protocollata pochi giorni fa, per l’intitolazione di una strada o piazza cittadina alle vittime delle foibe, in relazione alla quale si auspica un rapido riscontro da parte dell’amministrazione comunale.