Pontecorvo, Il Gruppo Noi con Roscia: “Paese fermo, occorre ripartire”.

Dal Gruppo Noi con Roscia, riceviamo e pubblichiamo:

L’estate giunge ormai al termine e, come spesso accade, settembre rappresenta il mese delle analisi dei mesi passati e delle nuove pianificazioni.  
Purtroppo, l’analisi degli ultimi mesi ci porta a dover ammettere che nella nostra città ben poco è stato fatto per creare movimento, svago, distrazioni tramite organizzazione di eventi, attrazioni e serate a tema. Tale mancanza ha interessato non solo gli abitanti attuali di Pontecorvo e dei paesi limitrofi ma anche chi, per lavoro o altre motivazioni, è costretto a vivere fuori dalla propria città e torna a Pontecorvo nelle pause estive 
 
Per quel che riguarda invece il presente e il futuro riteniamo che si debba innanzitutto fare il punto e concentrarci maggiormente su quelli che sono ancora i problemi principali di Pontecorvo non ancora risolti. 
Ad oggi, siamo ancora in attesa della partenza della raccolta differenziata, progetto a nostro avviso da sempre giudicato fallimentare e che trova le cause del ritardo dell’avvio sull’incompetenza e sull’assenza di umiltà che han portato a non voler ascoltare chi già aveva avuto esperienze e aveva dato piena disponibilità per un lavoro congiunto. Tutto questo ha portato, come ben sappiamo, a rimanere incagliati in un ricordo che speriamo sia definitivamente risolto e si possa attivare il sistema di raccolta nel più breve tempo possibile, in modo da togliere da Pontecorvo queste oramai discariche a cielo aperto e permettere ai cittadini di pagare la TARI con tariffe adeguate e non a costi vergognosi come sono attualmente al massimo dell’aliquota.
 
Altro punto dolente è la Piscina Comunale che, dopo quasi 7 anni, non è stata ancora restituita ai Pontecorvesi. Se fosse stata attiva,nei tempi che più e più volte ci sono stati promessi, si sarebbero potuti organizzare eventi per bambini, giovani e adulti garantendo anche un risparmio a quei genitori che hanno dovuto portare i propri figli ai campi scuola dei paesi limitrofi. 
Su questo punto, abbiamo in mente un percorso valido da proporre al primo consiglio comunale, con la speranza che riconoscano gli errori fatti in passato e possano ascoltare quanto avremo da illustrare per il bene di tutti. 
 
Un’altra situazione alquanto disastrosa si presenta nel momento in cui si affronta il discorso sulla gestione dei tributi e del personale affidato quest’ultimo all’assessore Notaro. 
In questi giorni sono arrivate le richieste di pagamenti e, come giusto che sia, i cittadini hanno bisogno di ricevere spiegazioni ed eventuali correzioni di quanto a loro richiesto ma che, fin troppo spesso non hanno ricevuto risposta. Ora ci si chiede: ma come poteva pensare il nostro collega Michele Notaro di fronteggiare a tutte le richieste che sarebbero arrivate a una sola persona e, nello specifico,alla Ragioniera del comune che tra l’altro anche giustamente assente per le ferie dovute????? Quindi un ufficio Tributi privo di personale.
 
Viene quindi spontaneo far notare al nostro caro collega che quando scrive gli articoli autoelogiativi dovrebbe anche dimostrare le competenze sul campo perchè l’autostima è indubbiamente un bel valore ma nel caso sia infondata, perde tutta la sua importanza. 
 
Possibile non abbia mai pensato di confrontarsi con la TREESSE per chiedere gli accessi medi quotidiani che avevano nei loro uffici quando gestivano i tributi per il nostro ente?  
Possibile non l’abbia mai sfiorato l’idea che avrebbe potuto arrecare difficoltà ai cittadini?  
Possibile non abbia mai pensato di limitare gli accessi al comune e attivare un servizio di videoconferenza, strumenti gratuiti per tutti, in modo da dare l’opportunità alle persone più avvezze di confrontarsi con la persona preposta con condivisione schermo etc. piuttosto che attivare un semplice numero telefonico dove la comunicazione visuale non è possibile?  
Ed infine ci si chiede se stia valutando con estrema urgenza a come sopperire immediatamente a questo disservizio che ha creato ai cittadini. 
 
Ovviamente, noi dell’opposizione siamo favorevoli alle nuove assunzioni nel comune, vigili urbani etc, come scritto più volte ma fino a quando non sarà possibile farlo, ci si auspica che il caro collega possa mettere in atto la migliore soluzione in base alle sue possibilità e chieda supporto nel caso sia necessario. 
 
In totale sincerità, dobbiamo però anche riconoscere che, da quanto appreso e constatato, dopo diversi solleciti da parte dei cittadini e dell’opposizione, qualcosa sul ripristino della viabilità si sta muovendo. A tal proposito, l’opposizione ci tiene a sottolineare che siamo molto fiduciosi che vengano trattate tutte le zone di Pontecorvo allo stesso modo con la stessa urgenza e stesso trattamento.  Come sempre, saremo sempre vigili e segnaleremo ogni eventuale discriminazione. 
 
Nei prossimi mesi, monitoreremo come si sta evolvendo il ripristino e ampliamento della pubblica illuminazione con il progetto HERA a nostro avviso progetto molto dispendioso per il nostro ente, ma almeno ci auguriamo che migliori il servizio della pubblica illuminazione in tutta Pontecorvo, contrade comprese, anche questo più volte sollecitato dall’opposizione. 
 
 
Concludiamo ringraziando il sindaco, Anselmo Rotondo per avere speso belle parole nei confronti dell’opposizione anche se, sicuramente per un’innocente distrazione, si è dimenticato della collega Angela Tribini. 
 
Ci teniamo a ripetere e confermare che noi dell’opposizione da sempre crediamo che mantenere un certo dialogo, confronto, sia la cosa migliore per dare a Pontecorvo prima quel senso di civiltà e poi per non essere contrari a prescindere, anzi aiutando la maggioranza a far bene per la nostra città. 
 
Sarà sempre questa la n nostra opposizione, vigilare con la massima attenzione dando consigli, e facendo delle proposte al fine di spingere sempre nella direzione giusta affinché questa maggioranza sia sempre rispettosa nei confronti di tutti i cittadini tutti indistintamente, nei nostri confronti, affinché si possa migliorar e far crescere Pontecorvo. 
 
Buona ripartenza a tutti