Esperia/Amministrative 2021 – Caporusso si presenta in conferenza stampa e traccia la rotta

“Umanità, gentilezza ed amore per il suo paese”. Patrizio Caporusso, candidato a sindaco alle oramai prossime elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale di Esperia, si presenta così ai suoi elettori. A capo della lista ESPERIA CHE CAMBIA, il farmacista, nel corso del suo discorso di presentazione che si è tenuto nella serata di domenica presso la sede elettorale in via XX SETTEMBRE ha dialogato, illustrato, evidenziato quanto è possibile fare per il rilancio della cittadina pedemontana ai piedi dei monti Aurunci.

“Ho dato il mio assenso a questa candidatura dopo aver riflettuto moltissimo perché quando faccio una cosa la devo fare sempre bene e devo dare il massimo. Arriva un momento nella vita di un uomo nel quale dopo essersi costruito una propria credibilità personale e professionale bisogna capire cosa si può fare per gli altri e per la propria comunità e soprattutto cosa poter fare per i nostri figli. Ed è stato proprio quel momento che mi ha fatto scegliere di scendere in campo per la mia Esperia per i miei concittadini”. Parole schiette, sincere che sono arrivate come un messaggio chiaro e diretto: si cambia insieme per diventare il paese che vogliamo.
“Non ho voluto scrivere il libro dei sogni come di solito si fa quando ci si appresta a candidarsi per guidare un comune, ho voluto essere molto pragmatico, molto schietto, molto diretto e soprattutto puntare su alcuni punti che mi stanno molto a cuore: quali lo sviluppo economico di questo nostro bel comune, lo sviluppo economico che deve arrivare con la ripresa dell’artigianato, dell’agricoltura intesa come impresa agricola non più come agricoltura tradizionale e soprattutto di una riscoperta dei bellissimi borghi e dei tesori che possono diventare motore economico ed attrattivo per imprenditori e giovani che vogliono creare la propria attività qui ad Esperia”.

Proprio ai giovani il dottor Caporusso ha lanciato dei chiari segnali: creare uno sportello dedicato alle nuove generazioni che dia la possibilità di avere informazioni sulle opportunità regionali per la creazione di nuove attività imprenditoriali e soprattutto per l’informazione dei tantissimi bandi di concorso che sono aperti e che molte volte scadono all’insaputa dei ragazzi residenti ad Esperia.
E per creare opportunità di lavoro bisogna puntare sulle tante attrazioni che la cittadina offre: a partire da palazzo Spinelli con il museo Carsico e il mini ostello, i vicoli; il completamento del parcheggio multipiano; la sistemazione del castello e del sito archeologico più antico della regione delle orme del dinosauro. Dare impulso al centro storico senza dimenticare le periferie ed Esperia inferiore, Monticelli, Badia di Esperia dove urgono viabilità ed infrastrutture anche perché Badia per esempio è adatta ad dar vita alla zona Industriale, Artigianale e Commerciale. Ma non c’è progresso senza che siano ambienti sicuri e per questo nel programma di Esperia che Cambia c’è il rifacimento della SP 179 (sede di molti incidenti stradali) e la realizzazione dell’illuminazione nelle zone prive di impianto. Un progetto ambizioso quello che intende portare a termine il candidato a sindaco Caporusso con il sostegno dei suoi cittadini.