Pontecorvo – Raccolta differenziata: firmato il contratto, a breve l’installazione delle isole ecologiche

Contratto firmato. La Ecofil potrà procedere alla fornitura delle nuove isole ecologiche informatizzate, cuore del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Le firme di Gino Trotto, presidente della Multiservizi e di Anna Travanti, amministratore unico di Ecofil, mettono fine alla prolungata fase di stallo causata dai ricorsi legali presentati contro l’affidamento del servizio. “Incidenti di percorso, per usare un eufemismo, che hanno determinato uno slittamento di almeno tre mesi dei tempi programmati per l’avvio del servizio. Sapere che le responsabilità del ritardo non sono nostre – dice Trotto – non cancella il rammarico per il tempo inutilmente perso. Ora procediamo lungo la road map tracciata ai tavoli tecnici. Prima di posizionare le nuove isole e prima della distribuzione dei mastelli avvieremo una massiccia campagna informativa per sensibilizzare la cittadinanza sul passaggio dalla raccolta convenzionale a quella differenziata. Le prime nuove isole saranno collocate nelle adiacenze del centro urbano, dove il servizio è già attivo”.

“Dobbiamo recuperare il tempo perso e riallineare il crono-programma. Non faremo – precisa il vicesindaco Nadia Belli, curatrice del progetto – una corsa solitaria. Saremo al fianco dei nostri concittadini. Siamo consapevoli che sarà necessario qualche giorno per adeguarsi alle nuove modalità di conferimento dei rifiuti domestici. Io risiedo nel centro urbano, faccio già la raccolta differenziata e sulla base della mia personale esperienza rassicuro tutti. Sono sufficienti pochi giorni per capire e padroneggiare il nuovo sistema. Accanto a ciascuna nuova isola che posizioneremo, i pontecorvesi troveranno personale formato per fornire all’occorrenza assistenza e supporto”.

“Un successo della squadra. Del sindaco, della delegata all’ambiente Nadia Belli, dell’amministrazione della scorsa legislatura, durante la quale sono stati approvati gli atti attuativi del progetto e dell’attuale amministrazione, che ha supportato l’iter burocratico in sede di consiglio comunale e tutte le azioni della Multiservizi. Ringrazio – dice Anselmo Rotondo – il direttore tecnico del progetto della differenziata, Achille Sangiovanni, il presidente della Asm Gino Trotto, l’avvocato Massimo Di Sotto che, con una difesa puntuale, ci ha permesso di vincere contro i ricorsi, la progettista Elisa Guerriero e il funzionario Enzo D’Aversa che ha predisposto tutte le delibere congiunte tra Amministrazione ed Asm. Questo è il vero significato di gioco di squadra. Dico grazie ai cittadini per la pazienza e la vicinanza che hanno dimostrato. I pontecorvesi hanno compreso che le cause dei ritardi sono dipese unicamente dalla complessità della procedura burocratica e dai ricorsi”