Picinisco – Al via la raccolta differenziata. Ulteriore tassello a tutela dell’ambiente. Impianti di videosorveglianza contro i ‘furbetti’ dei rifiuti

L’Amministrazione Comunale di Picinisco si appresta a completare un ulteriore ed importante passo verso la tutela dell’ambiente, grazie all’attivazione della raccolta differenziata dei rifiuti.

Infatti, in questi giorni, il Comune, dopo aver approvato il relativo regolamento, sta procedendo alla consegna domiciliare dei mastelli e delle compostiere, grazie ai quali i cittadini, che hanno a disposizione almeno un orto o un terreno, potranno smaltire la parte umida usufruendo anche di una riduzione della Tari.

Le famiglie riceveranno anche un libretto informativo con tutte le istruzioni necessarie per operare una corretta selezione dei rifiuti in base alla loro tipologia.

La campagna di sensibilizzazione ed informazione sulle modalità di esercizio del servizio sarà supportata anche dall’organizzazione di vari incontri con i cittadini localizzati nelle varie borgate.

L’attivazione del servizio di raccolta differenziata sarà affiancata anche dall’installazione di una capillare rete di telecamere per la videosorveglianza, in parte già attiva.

L’obiettivo è quello di contrastare i cosiddetti ‘furbetti’ dei rifiuti che, per pigrizia e inciviltà, anziché smaltire i RSU legalmente preferiscono gettarli lungo le strade, nei campi, nei torrenti, arrecando un grave danno all’ambiente.

Proprio l’altro giorno, le immagini di una telecamera di sorveglianza hanno immortalato un 53enne di Atina mentre abbandonava i propri rifiuti in territorio del comune di Picinisco, beccandosi una multa e l’ordine di rimuovere i rifiuti e ripristinare il decoro del luogo.

“Il Comune di Picinisco – ricorda il sindaco Marco Scappaticci – da anni porta avanti iniziative finalizzate alla tutela dell’ambiente e del nostro straordinario ecosistema che sono la fonte principale della nostra economia agricolo-pastorale e turistica. Adesso aggiungiamo un altro passo in questa direzione. Differenziare al meglio i rifiuti è un nostro dovere prioritario grazie al quale potremmo dare il nostro contributo alla riduzione dell’inquinamento, alla tutela della salute collettiva, alla cura dell’ambiente e al decoro del nostro paese”.

Scappaticci, poi, si rivolge ai cittadini chiedendo “di collaborare attivamente con consapevolezza alla diffusione dei comportamenti corretti e necessari a mettere in atto un efficace sistema di raccolta differenziata”.

Grazie alla XV Comunità Montana, inoltre, nei pressi del centro urbano è stata invece collocata una innovativa isola ecologica.