Al via il terzo anno per una nuova classe dell’ITS Meccatronico del Lazio

 Partito ufficialmente il terzo anno di lezioni per 25 alunni che hanno formato la nuova classe per “Tecnico Superiore per l’Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici” dell’ITS Meccatronico del Lazio.

I corsi hanno una durata di due anni, da ottobre a giugno, suddivisi tra lezioni in aula, in laboratorio e in azienda. I percorsi si concludono con verifiche finali gestite da commissioni d’esame costituite da rappresentanti della scuola, dell’università, della formazione professionale ed esperti del mondo del lavoro. Al termine del percorso formativo i ragazzi acquisiscono un Diploma Tecnico Superiore con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche (European Qualification Framework). Per favorire la circolazione in ambito nazionale ed europeo, il titolo è corredato dall’EUROPASS diploma supplement.

Al termine del percorso e al conseguimento del titolo di studio è previsto l’inserimento in aziende che hanno già evidenziato i propri fabbisogni. Lo scorso mese di luglio, infatti, dopo il conseguimento del diploma, ben 23 ragazzi che hanno completato il ciclo di studi sono stati tutti assunti da imprese del territorio.

I corsi si rivolgono a studenti in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore ed a coloro che siano in possesso di un diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale e che abbiano frequentato un corso annuale integrativo di istruzione e formazione tecnica superiore.

La volontà di realizzare la Fondazione Istituto Tecnico Superiore Meccatronico del Lazio di Frosinone nasce dall’esigenza di alcune imprese del territorio di Frosinone e del basso Lazio di rafforzare la formazione tecnico-specialistica in ambito meccanico e meccatronico e di sviluppare le competenze strettamente correlate ai fabbisogni professionali espressi dalle imprese per lo sviluppo della competitività del territorio, favorendo l’occupazione dei giovani al termine del percorso di formazione.

“L’industria manifatturiera – dichiara il Presidente della Fondazione ITS Meccatronico del Lazio, Maurizio Stirpe – ha bisogno di capitale umano adeguatamente formato per rispondere alle veloci mutazioni tecnologiche e digitali richieste dalle imprese. In particolare, i settori automotive, aerospaziale e della componentistica elettrica ed elettronica, richiedono figure professionali sempre più qualificate per gestire  sistemi meccatronici complessi e connessi. In questo contesto confidiamo che l’ITS Meccatronico del Lazio possa essere la risposta concreta”.