San Giovanni Incarico- Un albero per la vita in memoria delle vittime del Covid-19

Questa l’iniziativa promossa dagli assessorati Istruzione e Ambiente in collaborazione con le scuole locali e con parrocchia.

Proprio in occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero” l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Paolo Fallone, mette in campo una iniziativa che esalta il significato della tutela dell’ambiente e della vita, fondamentale per la crescita della comunità. Con questo intento l’assessore all’Ambiente Isabella Corsetti e il presidente del Consiglio comunale, delegato all’Istruzione, Gaetano Battaglini hanno voluto mettere in campo una singolare iniziativa coinvolgendo Scuola e Parrocchia. La “Giornata Nazionale dell’Albero” diventa, infatti, un occasione per riflettere sulle tematiche della salvaguardia dell’ambiente esaltando il valore della vita.

“Un albero per la vita in memoria delle vittime del Covid-19” diventa, così, l’emblema di una giornata le cui tematiche ambientali e socio-culturali si sposano perfettamente con la memoria. Tutto questo mettendo insieme, in modo sinergico, la scuola con gli alunni che diventano i protagonisti di questo evento attraverso i loro messaggi e riflessioni. In questa occasione saranno premiati i vincitori del concorso “Giardini fioriti”.

“Questa giornata sarà per tutti – ha dichiarato il sindaco Paolo Fallone – noi un momento nel quale condividere idee e pensieri per una crescita integrale. Abbiamo voluto dare un senso a cura più forte a questa giornata. La piantumazione di un albero, che rappresenta la vita e la salvaguardia dell’ambiente, si trasforma anche in memoria per onorare i nostri concittadini morti a causa del Covid-19. Ogni piccola radice, ogni ramo, ogni figlia rappresenterà le vittime di tutto il mondo partendo da quelle del nostro paese. Sarà sicuramente – ha concluso il sindaco Fallone – una giornata speciale per la cui organizzazione ringrazio l’assessore Isabella Corsetti e il presidente Gaetano Battaglini. Con loro ringrazio il dirigete scolastico Angelo Urgera il parroco don Jorge Vargas, tutti gli insegnati e gli alunni per la disponibilità e l’impegno. Vi aspettiamo tutti, giovedì 25 novembre alle ore 10:00 in piazza Regina Margherita, nel rispetto delle norme anti Civid-19”.