San Giovanni Incarico- Don Jorge Ernan Vargas festeggia il XXV anniversario di sacerdozio

La comunità di San Giovanni Incarico si è ritrovata, domenica, accanto al suo pastore don Jorge, per celebrare il XXV anniversario della sua Ordinazione presbiterale. C’erano proprio tutti, a partire dalla mamma Eugenia, i fratelli e gli amici, il sindaco di San Giovanni Incarico Paolo Fallone, con il presidente del Consiglio Comunale Gaetano Battaglini e il vice sindaco Angelo Petrucci, il comandante della locale stazione dei Carabinieri Antonio Paolozzi e quello della Polizia Locale Franco Buonora, il sindaco di Rocca D’Evandro Emilia Delli Colli, tutti uniti per ringraziare il Signore per questo speciale traguardo.
La solenne celebrazione Eucaristica, iniziata alle ore 17:00, è stata presieduta dal Vescovo diocesano Monsignor Gerardo Antonazzo che, con don Jorge e don Aurelio Ricci hanno reso grazie al Signore per il dono del Sacerdozio, nello spirito missionario di una Chiesa in cammino. Durante l’omelia, il Vescovo diocesano, ha infatti sottolineato il ruolo e la missione di ogni sacerdote nello spirito evangelico di una Chiesa sempre più vicina agli ultimi. Una riflessione che ha peraltro evidenziato la centralità del sacerdozio e la speciale ricorrenza nella quale, tutta la comunità, si è stretta intorno a don Jorge, festeggiando con lui questo dono.
Tutti i presenti hanno vissuto questo appuntamento tra fede, ed emozione, condividendo una tappa di vita fondamentale per chi, come don Jorge ha scelto di servire i suoi fratelli in Cristo Gesù.
Prima della conclusione della Santa Messa, il cui servizio liturgico è stato coordinato da Vincenzo Nicolella e Riccardo Tanzi, con la partecipazione della Corale parrocchiale diretta da Clara Lombardi e da Marco Farina, sono intervenute le autorità civili presenti.
Il primo intervento è stato quello del sindaco di San Giovanni Incarico, Paolo Fallone che, nel ringraziare il parroco don Jorge e il Vescovo diocesano Monsignor Antonazzo, ha sottolineato il cammino missionario del sacerdote, fondamentale per la comunità. Ha poi evidenziato il lavoro svolto, nello spirito evangelico, ponendo attenzione sulla necessità di un cammino comune, orientato al sostegno degli ultimi.

Dopo l’intervento del sindaco Fallone è seguito quello di Emilia Delli Colli, sindaca di Rocca D’Evandro, che ha portato il saluto riconoscete della sua comunità a don Jorge.
Ha concluso gli interventi il rappresentante del Consiglio Pastorale Eleonora Crecco che nel messaggio augurale, rivolto a don Jorge, ha evidenziato il suo impegno e la sua dedizione nel cammino quotidiano, per costruire una Chiesa conforme agli insegnamenti di Gesù.
Ultimo ad intervenire, dopo i numerosi messaggi, è stato il parroco Arciprete, don Jorge che con evidente commozione ha ripercorso le tappe fondamentali della sua storia e della sua vocazione. Ha poi sottolineato l’importanza dello studio, della lettura e dell’ascolto della Sacra Scrittura e ha chiesto a tutti i presenti un regalo: leggere, studiare, ma soprattutto incarnare la Parola del Signore nostro salvatore.

Subito dopo l’intervento di don Jorge un gruppo di ragazzi e bambini, accompagnati dai loro genitori, lo hanno omaggiato con canti festosi e densi di contenuti, cogliendo la commossa attenzione di tutti.
La benedizione solenne del vescovo Antonazzo ha chiuso la Liturgia Eucaristica nella quale, tutti i preseti, hanno ringraziato il Signore, assicurando preghiere e sostegno al parroco rettore del Santuario della Madonna della Guardia don Jorge Ernan Vargas, nel proseguimento della sua missione sacerdotale a servizio del popolo santo di Dio.
La festa si è conclusa in piazza Regina Margherita dove si è tenuto un convivio con tutti i presenti, nel rispetto delle norme anti covid19, chiudendosi con brindisi e taglio di torta unitamente ai suoi familiari. Una grande festa celebrata con gioia ed entusiasmo per dire grazie al proprio pastore.