Castrocielo- Presentato il romanzo “Di rose neanche l’ombra”

Continua il tour per la presentazione del romanzo “Di rose nean-che l’ombra” che ha sancito l’esordio da scrittrice di Claudia Magnapera, una docente di lingue straniere di Aquino. Il suo la-voro, pubblicato dalla casa editrice L’erudita, del gruppo Per-rone, è stato presentato nella splendida e suggestiva cornice del Monacato di Villa Euchelia, a Castrocielo, grazie alla col-laborazione del Comune che ha patrocinato l’evento e curato l’organizzazione, attraverso la responsabile della biblioteca comunale Veronica Macari.
Le atmosfere della Parigi degli anni 40 sono state rievocate al calare del buio tra quelle storiche mura, grazie alla musica dell’epoca, ma anche agli stralci letti da Stefania Gigante, che con la sua voce ha emozionato i presenti: si tratta di un testo in cui le vicende personali dei due protagonisti, Amelia e Ric-cardo, si intrecciano con la storia, un’opera in cui l’ardore dell’innamoramento lascia spazio poi alla solitudine, alla di-stanza, non solo fisica. L’emigrazione, il fascismo, la vecchiaia: sono i temi che pagina dopo pagina si incontrano e si fondo-no, in un romanzo in cui presente e passato si alternano costantemente, in un intimo dialogo tra nonna e nipote. Parole di elogio sono arrivate anche dal sindaco di Castrocielo, Gianni Fantaccione, che ha salutato i presenti e fatto i compli-menti all’autrice, in un evento che è stato inserito dal Comune nel cartellone “Incontri con l’autore”.