Sanità, Carmine Di Mambro:”Sistema in affanno”

di Carmine Di Mambro
Una situazione oramai insostenibile, quella che vede come protagonisti gli ospedali della provincia di Frosinone, oramai allo sbando.
Alatri, Frosinone, Sora e Cassino sono strutture in forte affanno, soprattutto nei pronto soccorso, e costantemente oggetto di critiche da parte della cittadinanza. Troppo lunghe le attese nei pronto soccorso, carenze mediche, strutturali, infermieristiche che rendono difficile l’operato di chi prova a fornire un servizio accettabile, a fronte di una completa mancanza di sostegno da parte dell’Asl. Il Santa Scolastica di Cassino e soprattutto il pronto soccorso; sono sotto organico di diverse unità e per poter garantire l’assistenza minima ai pazienti si è costretti a ricorrere ad una cooperativa esterna di medici.
Sora, che ha un bacino che tocca anche la provincia abruzzese dell’Aquila, ha le stesse criticità.
Alatri e Frosinone sono ormai saturi di lavoro ma carenti di personale sia medico che infermieristico; mi domando dove siano finite le promesse di assunzione da parte di Zingaretti e dove siano finiti i fondi destinati all’ampliamento dell’organico lavorativo e strutturale dei nostri ospedali pubblici.
L’ultimo gravissimo episodio accaduto a Cassino nei giorni scorsi, dove un anziano ricoverato per un trauma cranico, in stato confusionale, è riuscito ad allontanarsi a piedi dal pronto soccorso e ritrovato poi dalle forze dell’ordine e senza che nessuno si fosse accorto della sua scomparsa, è solo l’ultimo caso di una infinità di situazioni ormai oltre il limite. I familiari hanno appreso dell’episodio solo attraverso le forze dell’ordine che gli hanno contattati dopo il ritrovamento.
Una situazione difficile, insostenibile, in ogni reparto degli ospedali pubblici della nostra provincia, e per questo bisogna agire il più presto possibile; c’è bisogno di personale sia medico che infermieristico, perché ormai si è arrivato al punto di considerare la sanità pubblica come un ripiego di quella privata.