Pontecorvo – Istituto Comprensivo 2: premio al giornalismo scolastico

Si è svolta venerdì  26 ottobre alle pendici del Monte Amiata, presso il teatro comunale “Vittorino Ricci Barbini”  di Piancastagnaio (SI), la premiazione del XX Concorso “Penne e video sconosciuti” indetto dall’Associazione culturale OSA nel corso del quale il giornalino scolastico “L’Aquilone” ha ricevuto un ennesimo attestato al suo valore educativo e didattico. Con una motivazione che mette in risalto l’importanza dei temi  sociali trattati, tra i quali la solidarietà, il rispetto della diversità, dell’accoglienza e l’amore per le proprie radici, ma anche la gradevolezza dell’aspetto grafico, la documentazione e l’impaginazione, lo scrittore Roberto Alborghetti, autore del famoso libro “A tavola con Papa Francesco” e di numerosi libri di narrativa per ragazzi, ha consegnato alla Dirigente Rita Cavallo,  alla Referente del giornalino Vittoria Cerro e alla Vicepreside Patrizia Pompei il gradito premio. Il giornalino, giunto al quattordicesimo anno di vita continua così a volare in alto. Ma i successi dell’Istituto comprensivo 2 di Pontecorvo non sono finiti, infatti domenica 28 sempre nella stessa location nell’ambito del concorso di poesia: “Un fiore per i nonni” sono stati premiati otto studenti dell’Istituto che si sono distinti con le loro produzioni in rima dedicate ai nonni. Ecco i  premiati: Greta D’Anella, classe quarta e Sofia Balloni classe quinta della Primaria “Paola Sarro”, Sofia La Marra classe quinta Primaria S.Giovanni Incarico; Elena Sofia Lepore e Tania Carnevale della classe quarta della Primaria di Pico; Mariasole Castrechini della classe prima e Iris Turchetta della classe terza della Secondaria di 1° grado di Pontecorvo; Giada Maria Sbardella della classe prima della Secondaria di S.Giovanni Incarico. I complimenti del Dirigente e di tutto l’Istituto Comprensivo 2  ai premiati e ai rispettivi docenti referenti: Anna Paliotta, Oliva Coppolelli, Anna Abatecola, Annita Spiriti, Anna Maria Cedrone, Antonella Mancini, Anita Romanelli e Marco Farina per la professionalità profusa nel lavoro ed un intenso  apprezzamento per il grande riconoscimento ottenuto a livello nazionale.