Pontecorvo – È morto Don Roberto Sardelli. Il prete degli Ultimi

Si è spento ieri sera nella sua abitazione di San Rocco a Pontecorvo Don Roberto Sardelli di 83 anni. Il prete degli ultimi, dei baraccati di Roma. Solo poche settimane fa era stato insignito della Laurea honoris Causa in Pedagogia da parte dell’Università Roma Tre.

I funerali si svolgeranno domani 20 febbraio alle ore 10 nella chiesa San Nicola. Interno28 partecipa al dolore ed esprime vicinanza ai familiari di don Roberto.

Il Cordoglio dell’amministrazione Comunale.

“L amministrazione comunale di Pontecorvo si unisce al cordoglio della famiglia e della cittadinanza tutta per la scomparsa di don Roberto Sardelli.
“Beati voi poveri perché vostro è il regno di Dio” dice il Signore Gesù nel Vangelo di Luca e don Roberto ha testimoniato in vita con la sua missione sacerdotale il valore profondo di questo insegnamento cristiano.
In anni difficili, in una grande città come Roma piena di contraddizioni e contrasti, in cui coesistevano e coesistono ancora oggi grande opulenza – pensiamo alle stanze vaticane che aveva frequentato – e grande miseria, lui ha scelto di vivere la miseria dei diseredati e di lavorare affinché anche costoro a dispetto della mentalità del tempo vedessero riconosciuta la loro dignità. E la dignità si conquista con l istruzione e la cultura e la scuola 725 da lui fondata tra le baracche dell’Acquedotto Felice – che ironia – ha rappresentato uno dei massimi esempi di pedagogia sociale tanto da essere insignito solo pochi mesi fa della Laurea honoris Causa dall’Università di Roma 3.
Vogliamo ricordarlo così, orgoglioso, emozionato e commosso ma pur sempre schivo nei confronti di tutte queste attenzioni. Vogliamo ricordarlo con le sue parole quasi rassegnate “Noi speravamo, oggi si dispera” affinché soprattutto i giovani non perdano mai la speranza in un futuro di riscatto ed equità sociale. ”
Il sindaco dott. Anselmo Rotondo. Il delegato alla cultura dott. ssa Moira Rotondo.