Frosinone – Un anno di attività della Polizia stradale: rilevate 19.344 infrazioni

La Polizia Stradale in provincia di Frosinone nel 2019 ha messo in campo 6.803 pattuglie, sia in autostrada che sulla viabilità ordinaria, ha contestato 19.344  infrazioni al codice della strada, ritirando 426 patenti di guida e 809 carte di circolazione, mentre i punti  complessivamente decurtati sono stati 37.061

Sulle strade e autostrade della provincia si è rilevata una lieve diminuzione degli incidenti rispetto al 2018, (-23) con una diminuzione anche del numero di persone che a causa di un incidente stradale hanno perso la vita (-6): le persone decedute a seguito di incidente stradale rilevato dalla Polizia Stradale sono passate da 19 nel 2018 a 13 nel 2019.

Particolare importanza è stata data ai servizi di contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti. I conducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test nella provincia sono stati 4.795, di cui 146 sanzionati. Nello specifico 110 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 36 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Durante le sole notti dei fine settimana, nell’ambito di servizi specifici per il controllo della legalità, sono stati controllati 2.215 persone. Alcuni servizi sono stati effettuati anche con la presenza del personale medico della Polizia di Stato. Di particolare impatto, è stato il servizio espletato lo scorso 8 dicembre 2019, in cui la polizia stradale ha effettuato controlli mirati in autostrada per contrastare il fenomeno della guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e/o stupefacenti, obbligando tutto il traffico in transito sull’arteria autostradale al passaggio all’interno dell’area di servizio La Macchia Ovest. Durante l’operazione, sono stati controllati circa 1000 veicoli e ritirate 18 patenti.

In attuazione al protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, anche nel 2019 la Polstrada di Frosinone ha potenziato i controlli dell’autotrasporto professionale, riservando particolare attenzione, altresì, ai controlli del trasporto degli studenti in occasione di gite e viaggi di istruzione. In particolare nella sola provincia di Frosinone, sono stati controllati 456 pullman e sono state contestate 27 infrazioni al C.d.s..

Sono stati, inoltre, rilevate in tutta la regione 868 infrazioni in specifici controlli selettivi volti a tutelare la sicurezza sociale, alimentare e ambientale, con controlli di legalità nel settore dell’autotrasporto (persone, animali vivi, sostanze alimentari, trasporti eccezionali e merci pericolose), e nel settore delle attività di autodemolizione, con specifico interesse anche alla normativa per la tutela ambientale.

Particolare attenzione è stata rivolta ai controlli sull’uso dei telefoni cellulari alla guida con 1.460 infrazioni rilevate mentre 2.886 sono state le sanzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza.

Con l’inizio della stagione invernale sono stati intensificati i controlli sulla presenza e sulle condizioni degli pneumatici da neve o sulle catene a bordo per quei tratti stradali indicati nelle specifiche ordinanze. I controlli hanno determinato la contestazione di 26 sanzioni amministrative relative alla specifica normativa.

Il 2019 è stato un anno intenso anche per la repressione dei reati connessi al traffico internazionale di veicoli, ai furti di auto e alle  falsificazioni documentali.

In ambito provinciale sono state arrestate 36 persone, mentre altre  128 sono state denunciate.

I controlli amministrativi effettuati alle attività commerciali connesse ai cicli di vita dei veicoli, sono stati 53 con la contestazione di 11 sanzioni amministrative.

La Polizia Stradale ha contribuito in prima linea alle attività di gestione delle criticità successive al crollo del ponte di Genova dell’agosto 2018, con l’impiego di personale aggregato durante l’anno 2019, al fine di fornire ausilio alla gestione della viabilità. Durante la stagione estiva, ha altresì contribuito al potenziamento dei servizi di vigilanza nelle località di Terracina e Nettuno, a più alta affluenza turistica.

Anche la Sezione Polstrada di Frosinone ha partecipato alle operazioni congiunte europee nell’ambito del Network europeo delle polizie stradali TISPOL, attraverso un’intensificazione dei controlli mirati, congiuntamente alle altre polizie europee. Ha inoltre aderito ad una delle più importanti campagne di sicurezza stradale a livello europeo, la campagna EDWARD (Europen Day Without A Road Death), che quest’anno si è tenuta il 26 settembre 2019, con l’obiettivo di raggiungere una giornata europea a zero vittime sulla strada, attraverso l’intensificazione di controlli mirati a sanzionare le condotte di guida ritenute più pericolose e scorrette, durante l’arco dell’intera giornata.

Non solo repressione ma anche intensa attività di prevenzione attraverso un costante impegno nelle scuole con campagne di sicurezza stradale, tra cui il Progetto Icaro e Bici scuola, che ha coinvolto nell’educazione stradale circa 605 studenti di tutte l’età compresi i bambini delle scuole primarie di tutta la provincia, durante 14 giornate formative.