Esperia- Il gruppo Uniti per Esperia Numero 2, interviene sul progetto di recupero a Monticelli

Riceviamo e pubblichiamo: “Esprimiamo grande soddisfazione dopo aver appreso la notizia che il Comune di Esperia ha ottenuto il finanziamento di 300.000 euro per l’intervento di recupero e riqualificazione del centro storico di Monticelli. Ricordiamo che tale finanziamento è arrivato a seguito di una programmazione e di una progettazione avviata dalla precedente Amministrazione e la conseguente richiesta di finanziamento attraverso i bandi emessi dalla Regione Lazio con la legge n. 38/1999. L’allora Amministrazione Moretti con la Delibera di Giunta n. 82 del 16.06.2009 approvò il progetto preliminare per il recupero del centro storico di Monticelli redatto dall’ Arch. Mario Tomas per un importo complessivo pari a 1.000.000 di euro. Il primo lotto dei lavori fu finanziato subito e realizzato, il progetto esecutivo del secondo lotto funzionale è stato approvato sempre dalla precedente Amministrazione con Delibera di Giunta del 27.06.2011 per rispondere nuovamente ai bandi della legge regionale n. 38/1999 per un importo pari a 300.000 euro. Il progetto approvato nel 2011 è stato successivamente adeguato dal tecnico responsabile Arch. Mario Tomas alle nuove norme vigenti previste dal D. Lgs. 50 del 2016 ed approvato nuovamente dalla Giunta Comunale di Esperia con la Delibera n. 49 del 29.04.2019 con il nostro voto favorevole ed in questi giorni è stato finanziato dalla Regione Lazio. Per correttezza va detto anche che la realizzazione di questo secondo lotto funzionale sarà in realtà un terzo intervento di recupero realizzato nel centro storico di Monticelli, infatti oltre a realizzare il primo lotto la precedente Amministrazione realizzò un altro intervento con i fondi del PSR. Tutto ciò è la dimostrazione che quando si segue una programmazione seria e lungimirante i risultati prima o poi arrivano. Lo dimostra il fatto che il Comune di Esperia ha ottenuto dallo Stato un finanziamento di 1.300.000 Euro per risanare dal punto di vista ambientale la ex zona Alessandropoli e il complesso Ater di Via Rave Grossa. Tale finanziamento è stato inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche di Esperia con la Delibera di Giunta 138 del 24.11.2020 a seguito di una richiesta di finanziamento fatta nel 2015 dall’allora Amministrazione Moretti. Il Sindaco Villani, nonostante sia a conoscenza di questo finanziamento dal 10 febbraio 2020, non lo ha mai annunciato pubblicamente.

Il Sindaco Villani nell’annunciare il finanziamento ottenuto per il centro storico di Monticelli ha fatto appello alla continuità con la precedente Amministrazione ma, in realtà, il suo esecutivo attuale rappresenta tutto il contrario! Il Sindaco Villani non ha voluto rispettare i dettami del programma elettorale presentato nel 2016, non ha mai realmente voluto condividere una programmazione dell’ attività amministrativa ordinaria e straordinaria con i Consiglieri eletti assieme a lui e con il Comitato “Uniti per Esperia” che lo ha sostenuto. I finanziamenti che stanno arrivando sono una rendita dell’ operato delle Amministrazioni precedenti e non figli di una programmazione adeguata dell’Amministrazione attuale. Lui ha completamente stravolto il modo di amministrare che era proprio delle liste sostenute dal Comitato “Uniti per Esperia”. A dimostrazione di ciò basti pensare a quello che è accaduto in occasione dell’approvazione del Bilancio di previsione 2021 dove si è fatto sostenere dai Consiglieri della Lista “Esperia nel Cuore” e, assieme a loro, in discontinuità con il passato, ha scelto di accendere un mutuo di 747.000 Euro per la riqualificazione dei campi sportivi. Per estinguere tale mutuo il Comune dovrà versare una rata di 30.000 euro l’anno per 25 anni e questo metterà in grande difficoltà le Amministrazioni future che saranno costrette a togliere quelle risorse da manutenzioni e dai servizi erogati al cittadino, una cosa inconcepibile visto il grave periodo di crisi che stiamo vivendo. Se il Sindaco Villani avesse realmente voluto agire in continuità con il passato non avrebbe acceso un mutuo di tale proporzioni per l’adeguamento e la riqualificazione dei campi sportivi, ma avrebbe di certo messo in campo una programmazione e una progettazione seria e credibile, avrebbe partecipato a bandi emessi da Enti superiori come la  Regione o lo  Statoallo stesso modo con cui hanno partecipato parecchi Comuni del nostro circondario senza indebitare i propri cittadini”.

 I CONSIGLIERI COMUNALI

GRUPPO “UNITI PER ESPERIA NUMERO DUE”

Angelolivio Del Gigante – Piero Di Prete – Elisa Gatti – Pierina Mariorenzi