San Giovanni Incarico- Al via il progetto di riqualificazione del sentiero della Madonna della Guardia

Ancora una volta il sindaco di San Giovanni Incarico Paolo Fallone mette in campo, con il supporto della sua squadra, progetti che evidenziano il rilancio del territorio partendo dalle risorse in esso presenti.

Nell’ultima giunta, infatti, è stato approvato un progetto ad ampio spettro che prevede la riqualificazione del territorio del monte della Guardia partendo dal ripristino dell’antico sentiero a gradoni con Via Crucis che, dalle origini del Santuario dedicato alla Madonna della Guardia, era l’unica via d’accesso. Un percorso questo che consentirà il recupero delle antiche tradizioni con la possibilità di escursioni immersi nella natura. A questo si somma la realizzazione del “Parco della Pace” che sarà ubicato nella prima cava adiacente alla nuova strada che conduce al Santuario mariano. Due progetti di riqualificazione che saranno realizzati anche grazie al coinvolgimento della popolazione che, attraverso un volontariato attivo, consentiranno il raggiungimento dei due obiettivi con un minimo dispendio di denaro pubblico. Una politica interessante e lodevole che evidenzia una compartecipazione aggregativa nel rilancio del territorio riportando indietro nel tempo la mente allorquando i sangiovannesi costruirono l’antico percorso per raggiungere, quale pellegrini, il Santuario dedicato alla Vergine della Guardia che, da sempre, è un luogo di speciale aggregazione all’insegna dei valori del Cristianesimo e del culto mariano per le popolazioni locali e non solo.

“La riqualificazione dell antico sentiero che conduce al Santuario della Guardia e il “Parco della Pace” – ha detto il sindaco di S. Giovanni Incarico Paolo Fallone – sono due progetti in linea con il programma elettorale. Essi rappresentano la volontà dell’intera Amministrazione di avviare un processo di recupero del territorio nel rispetto delle tradizioni e, soprattutto, attraverso una attiva compartecipazione di tutti i cittadini che, volontariamente, daranno il loro contributo per il raggiungimento di questi due significativi obiettivi. Il ripristino del sentiero, antico percorso per raggiungere il Santuario mariano, sarà il primo intervento che con l’ausilio di cittadini e volontari tornerà agli antichi splendori con il restauro di tutte le antiche edicole della Via Crucis. A questo si aggiungerà il “Parco della Pace” che sarà realizzato con la compartecipazione dei cittadini che potranno donare il mattone da collocare nel grande piazzale con il proprio nome inciso. Due grandi opere che consentiranno – ha concluso il sindaco Fallone – il rilancio di un territorio da anni abbandonato al proprio destino. Due grandi progetti che metteranno in campo tante forze in grado di generare un forte spirito aggregativo condividendo e partecipando, in modo attivo, alla riqualificazione di luoghi da sempre centrali per il nostro paese. Per questo ringrazio tutti gli assessori e i consiglieri per il supporto nello sviluppo di tali iniziative e, infine, l’ufficio tecnico comunale per il qualificato contributo”.